meteo
3:33 pm, 6 Dicembre 21 calendario

Tempesta Immacolata: prevista neve anche a Milano e Torino

Di: Redazione Metronews
condividi

Neve anche in pianura al Nord, in Piemonte e Lombardia ma probabilmente anche in Liguria e Veneto. E’ in arrivo la tempesta dell’Immacolata che colpirà l’Italia non solo l’8 dicembre ma tutta la settimana.

Nelle prossime ore un vortice freddo toccherà l’Italia influenzando il tempo al Centro sud e in Sardegna con rovesci diffusi e neve a quote di collina sull’isola e al Centro e a 1.000 metri al Sud. Da martedì venti di Maestrale soffieranno impetuosi spazzando via le nubi su quasi tutte le regioni, ma faranno abbassare sensibilmente le temperature».

L’accensione dell’albero di Natale di piazza De Ferrari, a Genova, inizialmente prevista per l’8 dicembre, viene anticipata ad oggi a causa delle avverse condizioni meteo previste per domani, rende noto il Comune. L’abete si illuminerà questa sera alle 19 e, ad accendere le luci della piazza saranno il sindaco Marco Bucci e il presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti.

Neve e temperature sotto zero a Milano

Sarà dunque lecito aspettarsi, date le temperature molto fredde che interesseranno specialmente le aree del Nordovest, precipitazioni nevose fino in pianura che andranno ad imbiancare città come Cuneo, Torino, Genova (qui mista tra la pioggia per effetto della Tramontana scura), Milano, Varese, Como, Bergamo, Brescia, Pavia e Piacenza.

Sul Piemonte si attendono circa 5/10 cm di accumulo,  sulla Lombardia si potranno accumulare fino a 15 cm di neve fresca, coì come sull’Emilia occidentale. Le nevicate a quote molto basse anche sul Veneto occidentale come nel veronese e nel vicentino e localmente in pianura sul padovano.

Il Comune di Milano si prepara ad affrontare l’ondata di freddo con nevicate a partire dalla mattina alle ore 8 fino alle ore 21 di sera. L’accumulo previsto  è intorno ai 10 centimetri di neve, ma saranno le temperature molto fredde a partire dalla notte tra l’8 e il 9 dicembre, che si protrarranno nei giorni successivi, a richiedere particolare attenzione. Amsa, la municipalizzata che si occupa della raccolta dei rifiuti, ha già predisposto l’attivazione dei mezzi spargisale e degli spalatori per la giornata dell’8 dicembre, anche prima dell’arrivo della neve. Prevista la salatura dei punti critici e dei passaggi pubblici dei marciapiedi e delle aree di accesso ai mezzi di trasporto, alle scuole, ai servizi sanitari e sociali, per evitare gli accumuli di neve e il successivo formarsi del ghiaccio.

Gelate nel corso della settimana

Anche dopo l’Immacolata la situazione non migliorerà: nei giorni successivi un vortice ciclonico alimentato da aria molto fredda si formerà sul basso Tirreno innescando una fase di maltempo al Centro sud dove oltre alle piogge battenti cadrà la neve. Al Nord il tempo migliorerà, ma farà freddo. Basti pensare che Milano, anche a causa della neve al suolo, giovedì e venerdì vivrà giornate di ghiaccio con temperature sottozero anche di giorno. Gelate notturne estese interesseranno tutte le regioni settentrionali e le zone interne del Centro.

Neve anche sul Vesuvio

Allerta gialla fino alle 23.59 di oggi in tutta la Campania dove si prevedono precipitazioni sparse, che potrebbero avere anche carattere di rovescio e temporale, intensi in alcuni punti del territorio. Cima del Vesuvio imbiancata e temperature in calo: i cittadini dei comuni posti alle pendici del vulcano si sono trovati a fare i conti già questa mattina con il freddo. In particolare, i comuni dell’area vesuviana si sono risvegliati con una leggera pioggia che, una volta dipanate le nuvole, ha lasciato spazio al gran cono del Vesuvio innevato nella parte più alta.

6 Dicembre 2021 ( modificato il 7 Dicembre 2021 | 11:10 )
© RIPRODUZIONE RISERVATA