Fatti&Storie

Covid, allerta sul rischio focolai

Roma

ROMA C’è un lieve calo dei contagi nelle ultime 24 in tutta la Regione, a fronte di 17 mila tamponi effettuati (il numero più alto d’Italia). Sono 939 i nuovi casi di Coronavirus, di questi 462 sono quelli registrati a Roma. Nelle ultime 24 ore ci sono stati anche nove decessi e 119 guariti.

Numeri che non fanno abbassare la guardia, in particolare nel viterbese, per un focolaio presente nella casa di riposo San Francesco, presso il comune di Farnese. Ma preoccupano anche i 10 contagi registrati tra i vigili del fuoco presso il Comando provinciale della Capitale, come ricordato dal segretario Fns-Cisl di Roma e Rieti Riccardo Ciofi. Attualmente ci sono anche 50 pompieri in isolamento e si attendono i risultati dei test per altri appartenenti al Corpo. Secondo il sindacalista i contagi sono avvenuti durante gli interventi dei vigili, motivo per il quale andrebbero bloccati in questa fase gli spostamenti dei pompieri tra i distaccamenti, e andrebbero anche effettuati test periodici per i vigili operativi.

Intanto l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato ha accolto con favore la disponibilità data dal presidente di Federfarma Roma Andrea Cicconetti a somministrare i test rapidi nelle farmacie, mentre nel Lazio sono 810 mila i vaccini antinfluenzali disponibili, e quasi 300 mila le dosi somministrate.

Articoli Correlati
Fatti&Storie