Meteo
 


Sport

Inter, Lautaro espulso e Conte furioso

Campionato

CALCIO L’inattesa sconfitta della Juve non consola: l’Inter non va oltre l’1-1 casalingo contro il Cagliari e per la terza partita di fila deve accontentarsi di un solo punto. Caos e rabbia nel finale.

I nerazzurri dopo poco più di un quarto d’ora perdono Skriniar, sostituito da Godin, ma alle soglie della mezz'ora, dopo alcune pericolose dei sardi e un gol annullato a Barella, trovano il vantaggio con un colpo di testa di Lautaro sul cross del nuovo arrivato Young, subito titolare. L’Inter riparte forte in avvio di ripresa, aumenta la pressione, Cragno salva su Sensi, ma la Beneamata pecca di imprecisione in fase conclusiva. Il Cagliari così rimane a galla e al 79' trova l'episodio per riequilibrare i conti: Nainggolan calcia dalla distanza, Bastoni la devia quel tanto che basta per spiazzare Handanovic. Il finale si trasforma in una bolgia, con Lautaro che rimedia prima il giallo e poi il rosso per le veementi proteste con l’arbitro Manganiello (dovrebbe saltare Udinese e derby: «Mi scuso», ha detto poi) e la stessa panchina nerazzurra che circonda l’arbitro. Conte fuggirà via senza dichiarazioni.

Lo sfogo del Ninja
«Ho molto rispetto per l’Inter e per i miei compagni, ma sono stato trattato come un giocattolino quindi sono contento per un verso, per un altro lo sono di meno». Questo lo sfogo di Radja Nainggolan a fine partita, dopo l’1-1 con la squadra che detiene ancora il suo cartellino. «Abbiamo fatto la partita fin dall’inizio, facendo girare la palla con personalità», è la sua analisi, «ci sono stati anche tanti episodi a sfavore. Non ho niente contro l’Inter ma ci sono episodi che vanno rivisti. Non parlo del gol, ma anche dell’espulsione».Nella ripresa la squadra di Conte aumenta la pressione alla ricerca del raddoppio, ma gli attaccanti interisti e in particolare Sensi peccano di imprecisione in fase conclusiva delle azioni. Il Cagliari così rimane a galla e al 79' trova l'episodio per riequilibrare i conti: Nainggolan calcia dalla distanza, Bastoni la devia quel tanto che basta per spiazzare Handanovic e permettere ai sardi di fare 1-1. Nel finale gli assalti nerazzurri non vanno a buon fine, Lautaro perde la testa e viene espulso, così Conte, furibondo nel finale con l'arbitraggio, deve accontentarsi di un altro misero punto.

METRO

Articoli Correlati
Sport