Fatti&Storie

Neve e maltempo migliaia al buio

MALTEMPO

ROMA.  L’inverno sta gettando le sue carte migliori sul  nostro Paese, ma è il Centro-Sud a subire il gioco gelido e nevoso delgrande Generale. «Una perturbazione importante, che sta creando problemi e che, purtroppo, continuerà ad insistere anche nelle prossime ore e nei prossimi giorni, almeno fino a giovedì sera, venerdì notte» ha detto ieri il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio.

Emergenza in Abruzzo
In Abruzzo la situazione più critica. Tanto che è stata avviata la procedura per la richiesta dello stato di emergenza nazionale. Entro la fine di giovedì nel settore abruzzese potrebbero accumularsi fino a 2 metri di neve. «Ben oltre 300 mila persone sono senza elettricità, un quarto della popolazione regionale. Una situazione - afferma il sottosegretario alla presidenza della Giunta regionale con delega alla Protezione civile Mario Mazzocca -vergognosamente peggiore dell'emergenza che si ebbe nel marzo 2015». Sono 159.000 le utenze disalimentate in tutta la regione. Enel ha messo in campo 750 persone per ripristinare il servizio.

 Marche,  Lazio e Umbria
 Pesante la situazione nelle zone del sisma e nell'Ascolano, con frazioni letteralmente ricoperte dalla neve e problemi di alimentazione elettrica. La giunta comunale di Norcia ha fatto arrivare dei camper che sono stati posizionati nelle frazioni del territorio: serviranno ad ospitare le persone, soprattutto allevatori e imprenditori agricoli, che sono rimaste a vivere in tenda. Forti disagi anche ad Amatrice. Anche qui energia elettrica a singhiozzo.

 Sardegna in tilt
 Nevica ovunque in Sardegna con temperature sotto zero in Barbagia e la neve che fa capolino alle porte di Cagliari. Un’intera regione è  sotto scacco dal maltempo. Forti disagi per le navi in ingresso ed in uscita dai porti di Olbia Isola Bianca e Golfo Aranci. Onde di oltre 5 metri. Situazione critica ache in Sicilia e Puglia, dove un 67enne è morto assiderato nel brindisino. 

Il Centro Nord
Nevicate abbondanti sono previste anche per oggi  in Toscana, Alto Mugello. Chiuso al traffico per neve un tratto della E 45 a cavallo tra Romagna e Toscana. Più a Nord disagi a Trieste per le forti raffiche di bora che da 24 ore spazzano la città con raffiche che hanno raggiunto i 140 kmh.

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie
Uranio impoverito