Meteo
 


Sport

Bella Italia ma sterile: 0-0

Nations League

CALCIO Con la Polonia, due anni fa a Bologna, iniziò l’avventura in Nations League dell’Italia di Mancini. E la Polonia è tornata avversaria ieri sera a Danzica. Pareggio allora, pareggio ieri sera: 0-0, ma con una buona prestazione degli azzurri, schierati con Belotti, a sorpresa, al posto di Immobile al centro dell’attacco, e con Acerbi per Chiellini. Davanti a 9 mila spettatori ben distanziati, nemmeno troppo timorosi per l’emergenza Covid che in Polonia sta diventando sempre più acuta, ci sono voluti 10’ perché l’Italia di Mancini dimostrasse le sue qualità: prima con un tentativo di Pellegrini, che, al termine di una bella triangolazione con Belotti e Chiesa, ha tirato di testa di poco fuori; poi con Chiesa, che, pescato sottoporta da Belotti, ha sparato incredibilmente alto. Il resto del tempo si è riequilibrato, con un paio di sortite polacche degne di nota (provvidenziale scivolata di Emerson su Lewandowski lanciato a rete e testa di Jozwiak, Donnarumma blocca a terra). La ripresa non ha cambiato registro, nonostante i cambi dal centrocampo in su: Locatelli, Caputo, Berardi e Kean hanno sostituito Barella, Belotti, Pellegrini e Chiesa. Nulla da fare, ma Mancini promuove tutti: «Abbiamo giocato bene, sono contento. Peccato per le condizioni del campo, davvero pessime». Ma non è una scusa.

Mercoledì a Bergamo l'Italia ospita l'Olanda.

METRO

Articoli Correlati
Sport