Meteo
 


Fatti&Storie

Occupazione, da febbraio scesa di 600mila posti

Lavoro

Da febbraio 2020 il livello dell’occupazione è sceso di circa 600 mila unità e le persone in cerca di lavoro sono diminuite di 160 mila, a fronte di un aumento degli inattivi di oltre 700 mila unità. Lo rileva l'istat nel Flash su occupati e disoccupati di giugno. In quattro mesi - spiega l'istituto - il tasso di occupazione perde un punto e mezzo, mentre quello di disoccupazione, col dato di giugno, si riavvicina ai livelli di febbraio.

Giugno.  A giugno l’occupazione diminuisce su base mensile dello 0,2% pari a -46 mila unità. Lo riferisce l'Istat, sottolineando che rispetto a maggio prosegue, a ritmo meno sostenuto, la diminuzione dell’occupazione e la crescita del numero di persone in cerca di lavoro, a fronte di un calo dell’inattività. Continua anche il recupero del numero di ore lavorate pro capite.   Il calo dell'occupazione coinvolge le donne (-0,9% pari a -86 mila), che vedono aumentare anche il tasso di inattività; i dipendenti permanenti (-0,4% pari a -60 mila) e gli under50, mentre gli occupati aumentano tra gli uomini (+0,3% pari a +39 mila), i dipendenti a termine, gli indipendenti e gli ultracinquantenni.  Nel complesso, il tasso di occupazione scende lievemente, attestandosi al 57,5% (-0,1 punti percentuali).

Articoli Correlati
Fatti&Storie
Bonus partite Iva