Sport

Closing, non solo soldi il Milan vuole garanzie

Calcio

CALCIO Non solo dovranno pagare altri 100 milioni di euro di caparra, i cinesi che vogliono (o vorrebbero) comprare il Milan: dovranno presentarsi anche con una radiografia chiara di tutti i loro finanziatori. A 24 ore dall’ennesimo rinvio del closing del club, non è più una questione di soldi. Non solo, almeno. In gioco c’è pure la credibilità di uno tra i club più titolati al mondo. Così Fininvest prova a fugare i dubbi dei tifosi sulla affidabilità finanziaria dei misteriosi interlocutori (il sarcasmo del web è virale). Oltre al denaro e la sua provenienza, vengono adesso chieste garanzie: tradotto vuol dire che  ai vertici di Sino Europe è stato chiesto di consegnare l’elenco completo dei sottoscrittori del fondo, finora sempre coperto dal segreto. Se ne saprà certamente di più questo pomeriggio, alla scadenza legale dei termini.
 Montella al lavoro
Nel frattempo la squadra prepara la trasferta di domani sera contro la Juve. I dubbi per il ruolo di terzino restano (Vangioni è fuori dai giochi, Calabria forse ma è possibile anche lo spostamento sulla fascia di Romagnoli) mentre a centrocampo  a fianco di Kucka Montella ha scelto lo slovacco Mario Pasalic.

METRO

Articoli Correlati
Sport