rolling stones
6:20 pm, 24 Agosto 21 calendario
2 minuti di lettura lettura

Morto Charlie Watts, batterista dei Rolling Stones

Di: Redazione Metronews
condividi

Un altro lutto nella musica internazionale. All’età di 80 anni è scomparso Charlie Watts, il celebre batterista dei Rolling Stones. Solamente il 6 agosto scorso aveva annunciato di non poter partecipare al prossimo tour americano della band. Watts “è morto pacificamente in un ospedale di Londra oggi, circondato dalla sua famiglia”, si legge nel comunicato diramato dal suo addetto stampa. Era “un caro marito, padre e nonno” e “uno dei più grandi batteristi della sua generazione”, si legge ancora nella nota. Il decesso è avvenuto dopo che il musicista era stato sottoposto a un’operazione al cuore di emergenza. Proprio ai primi di agosto il “drummer” aveva dovuto rinunciare alle 13 date del tour negli Stati Uniti per problemi di salute ed era stato sostituito da Steve Jordan, da anni stretto collaboratore di Keith Richards.

Batterista dei Rolling Stones

“Per una volta, il mio tempismo è stato leggermente sbagliato”, aveva detto Watts. Il batterista era in convalescenza dopo un intervento del quale non è stata specificata la natura. Watts aveva fatto sapere di aver bisogno di riposo e di non poter prendere parte alle prove della band che sarebbero dovute iniziare tra un paio di settimane. Grande appassionato di jazz, che continuava a suonare parallelamente alla sua attività con gli Stones, Charlie Watts è stato l’ultimo tra i componenti ad unirsi alla band. Si era fatto le ossa suonando nei locali a Londra nei primi anni Sessanta esibendosi al fianco di Alexis Korner. Fu soltanto nel gennaio del 1963 che egli si unì in pianta stabile alla band di Jagger, Richards, Wyman e Jones, per rimanervi poi fino alla sua morte.

24 Agosto 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA