Meteo
 


Sport

Lazio-Lecce 2-1 addio al sogno scudetto

Serie A

CALCIO Il sogno scudetto della Lazio si infrange in via del Mare. I biancocelesti, tramortiti dopo il ko interno contro il Milan, cadono anche a Lecce e vedono sempre più lontana, ormai quasi un punto irraggiungibile, la Juventus. Dopo aver vinto tante battaglie in rimonta, questa volta è la squadra di Inzaghi a subire il ritorno dell’avversario: i salentini cancellano il regalo iniziale di Gabriel a Caicedo con l’uno-due firmato Babacar e Lucioni, che in avvio di ripresa segna il gol vittoria che vale tre punti pesantissimi non solo per la lotta in vetta ma anche per la salvezza Biancocelesti molli sulle gambe e fragili in difesa. Gli infortuni hanno certamente penalizzato la Lazio in questa fase, ma la squadra di Inzaghi al Via del Mare si è mostrata insicura e incapace di recuperare la gara dopo esser andata in svantaggio a inizio ripresa. Prima della gara il ds Tare aveva adombrato presunti “favoritismi” verso altre concorrenti, dicendo «siamo stati più penalizzati rispetto a Juventus e Inter dal calendario. Questa è la quarta partita che giochiamo a distanza di 3 giorni e questo vuol dire tanto. Non mi piace trovare scuse ma faccio un’analisi. Ieri e oggi abbiamo parlato con la squadra, vogliamo credere allo scudetto fino in fondo». Tra i salentini Mancosu ha sbagliato  un rigore. Sicuramente la forma fisica dei laziali vista in questi giorni  è lontanissima parente di quella pre-interruzione del campionato.  

Articoli Correlati
Sport