Sport

Real Madrid-Ajax 1-4 la caduta degli dei, finisce un'era

Champions League

CALCIO Dopo tre Champions League vinte consecutivamente il Real Madrid è collassato davanti al proprio pubblico: la next generations dell'Ajax ha piegato i blancos dall'inizio alla fine della gara causando quella che in tutto il mondo è già stata definita "la caduta degli dei". Quattro gol presi in casa: nessuno se lo sarebbe aspettato: la caduta è stata rovinosa.

Il tramonto del Real è iniziato subito, sotto di due reti dopo nemmeno 20', e finisce in maniera disastrosa tra sfortune varie (due legni e gli infortuni di Vinicius e Lucas Vazquez) e recriminazioni per il terzo gol olandese viziato dalla mancata concessione di un fallo laterale. Ma, al netto degli episodi, l’Ajax ha fatto l’impresa grazie a una prestazione da lustrarsi gli occhi e con un Tadic letteralmente incredibile, autore di un gol e due assist. 

Primo gol di al 7’ da Ziyech, che sfrutta una una palla persa da Kroos sulla mediana.Tadic, al 18' s’inventa una “ruleta” strappa applausi per mandare a farfalle Casemiro e pescare Neres con un preciso filtrante che brasiliano trasforma in gol. Al 62', dopo un paio di legni del Real,  un un secco sinistro dal limite di Tadic si infila sotto la traversa. Asensio accorcia ed illude al 70'. Schone 2 minuti più tardi, con una maledetta su punizione irride Courtois e segna il quarto gol che manda a casa il Real.

Ora bisognerà capire quale sarà il destino di Solari.

Si chiude così la stagione ed il ciclo dei Blancos, che poi terminano pure in dieci per un brutto fallo di frustrazione di Nacho. L’Ajax invece festeggia meritatamente l’approdo ai quarti che mancava da ben 22 anni.

Articoli Correlati
Sport