Animali

Troppo caldo, strage di pesci e pipistrelli

Australia

Un'ondata di caldo senza precedenti sta investendo le regioni sud-orientali dell'Australia, con temperature da record che prima del fine settimana sfioreranno i 50 gradi. "Nei due ultimi giorni diverse localita' del sud sono state tra le piu' calde del pianeta, superando i record di sempre", conferma l'Ufficio meteorologico australiano.   La forte ondata di caldo è ritenuta responsabile della morte, nei giorni scorsi, di un milione di pesci sulle rive dei fiumi Murray e Darling. Per evitare una nuova moria, il governo dello stato del New South Wales ha fatto installare apposite pompe d'ossigeno.

Pipistrelli. Scienziati e media hanno riferito che in soli due giorni, lo scorso novembre, nella regione settentrionale del Queensland una simile ondata di caldo aveva provocato la "morte di massa" di almeno un terzo delle "volpi volanti ad occhiali", una particolare specie di pipistrelli. "E' un segnale molto grave del rischio che corrono gli animali con il riscaldamento globale", avvertono i ricercatori della Western Sydney University, confermando di aver trovato morte circa 23mila "volpi volanti", ma alcuni sostengono che le perdite potrebbero raggiungere i 30mila esemplari, su una popolazione totale di 75mila. Questi particolari pipistrelli vivono soprattutto nel Queensland del nord, in Indonesia, Papua Nuova Guinea e nelle Isole Salomone. 

Articoli Correlati
Animali