Cucciolata di tigri e una spunta bianca

  • Cuba

CUBA Si festeggia allo Zoo nazionale cubano: sono nati quattro cuccioli di tigre, per la prima volta in più di 20 anni, e tra questi un esemplare è completamente bianco, una femmina di nome Yanek. Il parto è avvenuto il 12 marzo, ma è solo da poco che i cuccioli escono nel patio e approfittano di una piccola piscina per rinfrescarsi. Ma sono ancora tenuti lontani dagli occhi del pubblico: lo zoo, che in realtà è un parco faunistico dove gli animali vivono in semi libertà fuori dalle gabbie, è ancora chiuso per via della pandemia da Coronavirus.

Un'anomalia genetica

Frutto di uno scambio con uno zoo in Guatemala, Fiona e Garfield, che sono tigri del Bengala, sono ora gli orgogliosi genitori di tre femmine, battezzate Yanek, Melissa e Gaby (dal nome dei figli dei dipendenti dello zoo cubano) e un maschio di nome Miguel, in onore di un ex direttore del centro. Il colore bianco di Yanek è dovuto ad un’anomalia genetica, la combinazione dei due geni recessivi bianchi dei genitori. I cuccioli seguono la mamma passo passo, che intanto viene nutrita con 10 kg di carne al giorno. Ai piccoli - che pesano già tra gli 8 e gli 11 chili - vanno invece 2 kg di carne.

A rischio estinzione

Attualmente sono rimaste solo poche centinaia di tigri bianche sul pianeta: secondo il World Wild Fund for Nature, il numero di tigri selvatiche è sceso da 100 mila esemplari nel 1990 a circa 3.900 attuali. Il loro numero è aumentato di nuovo solo negli ultimi anni, ma la specie è ancora minacciata di estinzione.

METRO

Articoli Correlati

Raul Castro lasciaA Cuba finisce un'epoca

Cuba: Raul Castro, 89 anni, passa il testimone. "Rafforzare l'economia del Paese"

Cuba, sepolto Fidel Via a nuova era

Cuba completa l’addio a Castro e ora guarda a un futuro di possibili aperture ma con l’incognita Trump

No alle ideologieFrancesco incontra Fidel

Bagno di folla per il Papa nella sua prima messa a L'Avana davanti a 600 mila cubani