Coppa Italia, finale forse con pubblico

  • Calcio e Covid

CALCIO La finale di Coppa Italia fra Atalanta e Juventus che si giocherà il 19 maggio prossimo a Reggio Emilia potrebbe disputarsi a porte parzialmente aperte. Gabriele Gravina, presidente della Figc, dopo l’incontro col sottosegretario allo Sport, Valentina Vezzali, ha confermato che è una delle ipotesi al vaglio. E ha aggiunto: «Di sicuro l’evento dell’11 giugno (il riferimento è all’ok del Governo a un Olimpico al 25% della propria capacità per la gara inaugurale di Euro2020 fra Italia e Turchia, ndr) ha aperto possibilità, opportunità, speranza». Sulla stessa linea di Gravina, speranzoso per una riapertura degli stadi e il ritorno alla vita dello sport, anche il ct Mancini. Che ieri ha parlato del talento Zaniolo: il ritorno in azzurro verrà valutato «tra qualche settimana per vedere se riuscirà a recuperare; la sua è una situazione un po’ particolare anche perché è un ragazzo giovane, quindi non possiamo permetterci di metterlo a rischio di un altro infortunio. Ma sono sempre positivo».

METRO

Articoli Correlati
Calcio e Covid

Lazio-Torinosi recupera martedì

La gara non si disputò il 2 marzo a causa dell'impossibilità della formazione granata di presenziare a seguito di diverse positività al Covid-19.
Calcio e Covid

Migliorano De Rossie la moglie di Inzaghi

Lo Spallanzani fa sapere che nei prossimi giorni i due pazienti saranno dimessi
Calcio e Covid

Lazio, ottimismoper Ciro Immobile

Il giocatore si è presentato in clinica per l'idoneità. Partirà per Crotone? Tutti i nodi aperti. E martedì c'è lo Zenit