Prolungare l'anno? Presidi: "Ipotesi complessa"

  • Scuola

"L'ipotesi del prolungamento dell'anno scolastico è tecnicamente complessa in quanto va ad impattare sullo svolgimento degli esami, sia quelli della Maturità, che quelli conclusivi della scuola secondaria di primo grado. E' abbastanza complicato pensarci". Lo ha detto a RaiNews24 il presidente dell'Anp, Antonello Giannelli.   Secondo Giannelli, "si potrebbe pensare qualcosa del genere per la primaria, anche se questa scuola tutto sommato ha frequentato, tranne che in alcune regioni" per i problemi del Covid.  "Non c'è una preclusione ideologica da parte nostra al prolungamento - ha chiarito il capo dei presidi - il problema è da un lato la fattibilità e dall'altro utilità, perchè si tratta di pochi giorni in più, non stiamo parlando di chissà cosa". Va inoltre considerato "che tutto l'anno scolastico è stato sviluppato in parte in didattica in presenza per il primo ciclo, e in parte in dad. E' chiaro che gli operatori scolastici e gli studenti ci stanno lavorando da settembre - ha concluso Giannelli - quindi non si può pensare che abbiano battuto la fiacca".

Articoli Correlati

I presidi: "Il 3 maggio?Classi pollaio non sicure"

I presidi del Lazio sull'ipotesi di ritorno in classe dal 3 maggio: "Problema sono le classi pollaio"

Scuola, si riparte5,6 milioni di alunni in classe

Da domani molti studenti torneranno in classe anche se in zona rossa

Bianchi: "Da rivederela formazione degli insegnanti"

il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi: “Rivedere la formazione degli insegnanti, adeguare conoscenze emodo di insegnare”