ruby ter
4:41 pm, 25 Maggio 22 calendario

Ruby Ter: pm chiede 28 condanne, 6 anni per Berlusconi

Di: Redazione Metronews
condividi

La procura di Milano ha chiesto 28 condanne, comprese quelle di Silvio Berlusconi (6 anni) e Karima El Mahroug (5 anni), nel processo Ruby ter.

Ruby Ter, le richieste del pm

Tra le richieste c’è quella di condannare la senatrice Maria Rosaria Rossi, a 1 anno e 4 mesi per falsa testimonianza, 2 anni la richiesta invece per il giornalista Carlo Rossella. Chieste condanne fino a 5 anni per una ventina di ragazze, ospiti delle serate di Arcore, il cui silenzio sarebbe stato comprato dall’ex premier. Chiesti 6 anni e 6 mesi per Luca Risso, ex compagno di Ruby. L’unica assoluzione riguarda l’imputato Luca Pedrini.

“Confiscare 10,8 milioni a Berlusconi”

La procura di Milano ha anche chiesto al tribunale di ordinare la confisca diretta di oltre 10,8 milioni di euro nei confronti di Silvio Berlusconi imputato per corruzione in atti giudiziari nel processo Ruby Ter quale «parte del prezzo del reato». Lo stesso provvedimento è stato chiesto anche per Karima «Ruby» El Marough (5 milioni di euro), per Luca Risso (3 milioni di euro) e per venti cosiddette ex «Olgettine» (in totale oltre 2,7 milioni di euro).

In subordine si chiede “la confisca per equivalente dei beni”, ossia bonifici, assegni e retribuzioni di contratti simulati. Nel caso dell’imputato Silvio Berlusconi,  si chiede la confisca degli immobili “che servirono o furono destinate a commettere un reato”, ossia sarebbero stati utilizzati – secondo l’ipotesi accusatoria – per pagare le false testimonianze o il silenzio delle ragazze che parteciparono alle serate di Arcore.

Il legale: “Il reato non c’è”

«Non sono sorpreso, è un processo in cui da anni la procura continua con la sua prospettazione accusatoria, io credo che noi si abbia argomenti molto solidi per ottenere una definizione assolutoria di tutte le contestazioni che sono state elevate a Silvio Berlusconi: dalla A alla V, l’A di Amarghioalei fino alla V di Visan». Lo ha detto l’avvocato difensore Federico Cecconi commentando con i cronisti la richiesta di condanna a 6 anni per l’ex presidente del Consiglio imputato nel processo milanese Ruby ter. «Anche ci fosse stata una richiesta di pena, lo dico provocatoriamente, di un giorno non ci avrebbe soddisfatto. Qui si tratta dire se è o non è reato. Noi riteniamo sommessamente che il reato non c’è» ha aggiunto.

25 Maggio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA