energia
2:16 pm, 7 Aprile 22 calendario

Draghi: “Ora accelerare i via libera per le rinnovabili”

Di: Redazione Metronews
condividi

Correre sulle rinnovabili. “Dobbiamo procedere alla diversificazione, anche verso forme di energia alternative, dunque le rinnovabili. Qui dobbiamo fare un passo avanti e rendere le autorizzazioni che stanno fermando l’installazione di nuove forme di energia disponibili in tempi rapidi”. Lo ha annunciato il premier Mario Draghi nel corso delle dichiarazioni congiunte con il primo ministro olandese, Mark Rutte. “Credo che ci sia, anche su questo, buon senso nel governo”, misure per accelerare le procedure dunque, è “una cosa che faremo nel prossimo Consiglio dei ministri o nel successivo”.

Il gas e le rinnovabili

“Sciogliersi dalla dipendenza del gas è difficile dobbiamo avere in mente che questa può essere una prospettiva, specie se la guerra continua”. E poi: “Pagare questi prezzi del gas significa sostenere l’economia russa, finanziare indirettamente la guerra. Se non si riesce a fare un blocco, l’alternativa potrebbe essere imporre un tetto al prezzo utilizzando il potere di mercato che ha l’Europa.  Continueremo a esaminare questa alternativa. Noi e tanti Paesi siamo convinti che i benefici siano superiori agli eventuali problemi. Il punto di arrivo sarà il Consiglio europeo di maggio”.

“Nello stesso tempo dobbiamo procedere sulla diversificazione delle fonti di approvvigionamento, che è la cosa più rapida che si possa fare oggi, ma anche verso le rinnovabili», ha detto. «Dobbiamo fare un passo in avanti», ha aggiunto sottolineando la necessità di sbloccare in tempi rapidi le autorizzazioni per l’istallazione di nuove fonti di energia.

“Dobbiamo ritrovare lo stesso spirito” che ha mosso l’Europa durante la pandemia “sulla politica energetica e economica. Servono soluzioni strutturali che limitino il prezzo dell’energia” a tutela di famiglie e imprese. Gli interventi di politica energetica non possono gravare solo sul bilancio pubblico nazionale, devono essere strutturali. E’ il momento di agire”

7 Aprile 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA