Sport

L Italia non scivola sulla neve di Sochi

Giochi. Il sogno si è infranto: Federico Pellegrino la grande speranza del fondo azzurro, è affondato nella seconda semifinale della sprint individuale a tecnica libera. Il 23enne aostano delle Fiamme Oro era partito bene, superando le qualificazioni col 3° tempo assoluto e vincendo poi il proprio quarto di finale, ma la prova successiva è stata da incubo: un crollo verticale senza appelli. Oggi tocca ad Alessandro Pittin nella combinata nordica ma l'azurro non sembra ottimista e se la prende con la pista : «Non mi piace, poca neve e temperature alte». Parliamo di medaglie: la Bielorussia porta a casa il primo oro ai Giochi di Sochi. Merito di Darya Domracheva, neo campionessa olimpica della 10 km pursuit di biathlon, che sbaglia solo un colpo al poligono. La coreana Sang Hwa Lee ha conquistato l’oro nei 500 metri pattinaggio velocità, confermando il titolo vinto a Vancouver.
In testa il Canada
Canada in testa al medagliere olimpico grazie al dominio nel freestyle. I nordamericani, che chiusero con 14 ori e 26 medaglie totali a Vancouver, sono a quota 9 medaglie di cui 6 nello sci acrobatico: 4 ori al pari della Norvegia, 3 argenti e 2 bronzi. L’ultimo alloro è arrivato ieri con Dara Howell prima vittoria olimpica nella storia dello slopestyle femminile. Altri record: la Norvegia ha superato le 100 medaglie olimpiche nello sci di fondo grazie ai trionfi di Maiken Caspersen Falla (oro) e Ola Vigen Hattestad (argento) nelle prove sprint. femminili. Infine La tedesca Carina Vogt ha trionfato nel salto con gli sci, specialità NH, conquistando l’oro. Onorevolissimo quinto posto per l'italiana Evelyn Insam.
(C.Cr.)

Sport