Meteo
 


Fatti&Storie

La seconda vita della mitica "Bulldog"

Auto

AUTO Il figlio dell’ex capo della britannica Aston Martin Victor Gauntlett ha rintracciato l’unico prototipo della straordinaria supercar “Bulldog”, che oltre 30 anni fa era stata venduta dal padre in crisi per 130 mila sterline. La “Bulldog” era un concept futuristico prodotto nel 1979 per mettere in mostra le capacità del nuovo impianto di ingegneria della Aston Martin a Milton Keynes. Inizialmente era prevista una produzione da 15 a 25 auto, ma il progetto fu ritenuto troppo costoso e ne fu costruita una sola. Diventata oggetto di leggenda per gli appassionati di auto grazie al suo design e ad un motore ad alte prestazioni (tanto che all’epoca divenne l’auto più veloce su strada con il record di 308 km/h). Ma nel 1981 la società aveva bisogno di liquidi e fu costretta a vendere il prototipo ad un acquirente in Medio Oriente. Così l’auto scomparve dalla circolazione. Ora è stata ritrovata da Richard Gauntlett, figlio dell’ex capo dell’Aston Martin. Acquistata da un ricco fan americano ha subito un restauro lungo un anno ed è tornata a splendere.

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie