Fatti&Storie

Bettarini Jr. chiede un maxi- risarcimento

Milano

GIUSTIZIA Un risarcimento monstre da un  milione di euro. È quello richiesto mercoledì dai legali di Niccolò Bettarini al processo col rito abbreviato a carico dei suoi 4 presunti aggressori, che - secondo l’accusa-  lo accoltellarono lo scorso 1° luglio, fuori dalla discoteca Old Fashion. Risarcimento che però il figlio di Stefano Bettarini e Simona Ventura ha deciso di non riscuotere qualora gli fosse riconosciuto nella sentenza prevista per il 18 gennaio prossimo.  «La famiglia non intende esercitare nemmeno un’azione in sede civile qualora dovesse arrivare una sentenza di condanna. Quello che conta è che venga riconosciuta la responsabilità degli imputati», ha detto il legale di Bettarini, Calabrò.

«La mia vita dopo l’aggressione è cambiata in meglio», ha invece spiegato il ragazzo, «ora sto bene e credo nella giustizia». Secondo la ricostruzione del pm Ramondini, Davide Caddeo, il 29enne accusato di aver sferrato le 8 coltellate, Alessandro Ferzoco, Andi Arapi e Albano Jakej, volevano uccidere, sapevano che quel pestaggio e quei fendenti in parti vitali «avrebbero potuto produrre conseguenze mortali». 

Articoli Correlati
Fatti&Storie