Fatti&Storie

Rosatellum, passata anche la terza fiducia

legge elettorale

L'Aula di Montecitorio ha votato anche la terza ed ultima fiducia posta dal governo sul Rosatellum bis. I voti favorevoli sono 309, 87 i voti contrari e 6 gli astenuti. Il governo aveva  incassato ieri le prime due fiducie alla Camera sul “Rosatellum bis” in un’Aula semideserta. Oggi in serata il voto finale a scrutinio segreto.

Le proteste. Il M5S ha chiamato i militanti a manifestare di fronte Montecitorio. Con loro il leader, candidato a Palazzo Chigi, Luigi Di Maio. «Impedite il ritorno della melma», ha scritto sul suo blog Beppe Grillo, mentre Alessandro Di Battista ha chiesto al presidente Mattarella di non firmare la legge. Ieri di fronte alla Camera anche il generale Antonio Pappalardo, leader del Movimento Liberazione Italia.  

Napolitano. Sul ricorso alla fiducia critico anche il presidente emerito della Repubblica, Napolitano. «Con la fiducia posta in blocco viene pesantemente costretto l’ambito in cui qualsiasi deputato può far valere il suo punto di vista e le sue proposte, e contribuire così alla definizione di un provvedimento tra i più delicati».

Articoli Correlati
Fatti&Storie