Fatti&Storie

Confindustria: incertezza paralizza la ripresa

CRISI

ROMA Confindustria alza le stime del Pil per il 2016 (+0,9%) e il 2017 (+0,8%), segnala occupazione e consumi in recupero, ma mette in guardia: restano elevati rischi al ribasso per l’incertezza, quella politica e quella per i referendum sul Jobs Act. Intanto l’Istat, nel suo rapporto sul benessere, disegna un Paese con forti disuguaglianze. Il 7,6% della popolazione - 4,6 milioni di persone - vive in condizioni di povertà assoluta. Reddito e consumi sono in moderata crescita, ma stenta la propensione al risparmio. Resta alta la sfiducia degli italiani nei confronti dei partiti.

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie