Milano
4:40 pm, 31 Agosto 22 calendario
4 minuti di lettura lettura

Dal Frisi al Beccaria, i soldi Pnnr alle scuole milanesi

Di: Redazione Metronews
condividi

L’istituto Frisi di Quarto Oggiaro che sarà abbattuto e sostituito da una nuova scuola; gli istituti Mattei, Levi e Piero della Francesca di San Donato che avranno un nuovo impianto sportivo; il centro scolastico Parco Nord (Iis Montale, Itis Cartesio e liceo Casiraghi) che si vedranno rifatti gli interni. Sono alcune delle scuole della Città Metropolitana di Milano che beneficeranno dei fondi stanziati dal Pnrr per l’edilizia scolastica, avendo vinto i bandi del Ministero dell’istruzione.

Il Frisi è stato selezionato come candidato del concorso di progettazione: sarà abbattuto per costruire un nuovo istituto con ambienti e spazi inclusivi e innovativi. Una volta selezionato il progetto, partiranno le progettazioni esecutive e i lavori, da completare entro il 30 giugno 2026. L’importo complessivo dei lavori è di circa 24 milioni. È l’intervento più corposo e consentirà al nuovo liceo artistico di Milano, intitolato a Giovanni Gastel, e al liceo economico-sociale di avere spazi e laboratori all’avanguardia. Sempre con i fondi del Pnrr sarà rifatto l’impianto sportivo del complesso scolastico di San Donato Milanese, formato dagli istituti Mattei, Levi e Piero della Francesca. Il finanziamento da 1,6 milioni è stato approvato, mentre risulta approvato per ora con riserva il progetto di riqualificazione della mensa dell’Educandato Setti Carraro di Milano, per un importo di 545.300 euro. A giugno è stato avviato invece il cantiere del centro scolastico Parco Nord, che comprende l’Iis Montale, l’Itis Cartesio e il liceo Casiraghi: è previsto il rifacimento dei controsoffitti delle aule e dei laboratori di tutto il complesso, da finire a febbraio 2023.

Sono stati consegnati all’impresa appaltatrice anche i lavori per il liceo classico Beccaria di Milano: entro novembre 2022 saranno messi in sicurezza la facciata e le gronde e sarà sistemata la rete fognaria all’esterno dell’edificio. Tra gli interventi all’orizzonte la sistemazione del tetto dell’alberghiero Vespucci di Milano. Durante l’estate è stata risistemata l’area sportiva del Cremona.

Secondo Città Metropolitana, però, «si tratta di investimenti importanti, ma ancora insufficienti» per le scuole della ex provincia: servirebbero altri 300 milioni per ammodernare gli edifici scolastici, renderli sicuri, più efficienti e tecnologicamente avanzati, e 20 milioni per passare dalla manutenzione fatta sulle emergenze alla manutenzione “predittiva”, che prevenga il degrado e mantenga efficienti gli edifici.

Leggi di più:

1.737 proposte ideative per 212 scuole nuove previste dal Pnrr

31 Agosto 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo
Articoli correlati
Milano
Continue risse e violenze, chiuso il Number One di Arese
I sigilli sono scattati dopo che, lo scorso gennaio, si era consumata una rissa tra più persone con tanto di lancio di tavoli e sedie di plastica
Milano
Moda e design dialogano nel segno della sostenibilità
Oggi negli spazi di Base e nel segno della sostenibilità, nell'ambito dell'evento Milano Circolare 2024, l'assessora allo Sviluppo economico con delega a Moda e Design Alessia Cappello ha incontrato in un inedito dialogo a tre la presidente del Salone del Mobile.Milano, Maria Porro, e il presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, Carlo Capasa
Milano
Coldiretti, ripiantati a Milano gli abeti natalizi con Campagna Amica
Ripiantati in un'area verde delle case popolari di Calvairate-Molise-Ponti i dodici alberi che dopo le festività natalizie i clienti del mercato agricolo di Porta Romana hanno riconsegnato a Campagna Amica per non farli morire
Milano
L’università Milano Bicocca contro la violenza di genere
Si intitola “Saperi e competenze contro la violenza di genere” l'incontro che si terrà il 4 marzo a partire da mezzogiorno, nella Sala Rodolfi, Edificio Agorà/U6 in piazza dell'Ateneo Nuovo, 1
Milano
Incendio nel milanese, VVFF: «C’è ancora il rischio di crolli»
Prosegue l'opera delle squadre dei Vigili del Fuoco impegnate da ieri pomeriggio nell'incendio che ha distrutto un capannone industriale a Cavaione, frazione di Truccazzano