brindisi
8:20 pm, 4 Luglio 22 calendario

Revocati i domiciliari al regista Haggis

Di: Redazione Metronews
condividi

Il gip del tribunale di Brindisi Vilma Gilli ha accolto la richiesta, presentata dalla difesa, di revoca degli arresti domiciliari a carico del regista canadese premio Oscar Paul Haggis, 69 anni.

Haggis, decisivo l’incidente probatorio

Il regista era stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto domenica 19 giugno con le accuse di violenza sessuale aggravata e lesioni personali aggravate su una donna inglese di 28 anni che sarebbero avvenute, per tre giorni consecutivi, in un B&B di Ostuni dove il cineasta si trovava per partecipare a un festival.

Il premio Oscar si era difeso nell’interrogatorio per la convalida del fermo parlando di rapporti consensuali. Il fermo non era stato convalidato ma a suo carico era stato emesso un provvedimento di arresto ai domiciliari. Decisivo si sarebbe rivelato il lungo incidente probatorio dello scorso 29 giugno svoltosi nel tribunale della città pugliese durato oltre otto ore durante il quale la presunta vittima è stata ascoltata dal gip.

L’incidente probatorio è servito a cristallizzare fatti e circostanze rilevanti per le indagini. I fatti contestati ad Haggis, secondo l’accusa. Secondo indiscrezioni, la giovane inglese avrebbe incontrato Haggis sperando in una opportunità di lavoro.

L’avvocato Michele Laforgia, difensore di Haggis, aveva spiegato che la richiesta di revoca dei domiciliari era motivata dall’assenza di lesioni da rapporto sessuale che sarebbe emersa da appositi accertamenti sanitari, ma anche sulla base degli esiti proprio dell’incidente probatorio.

4 Luglio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA