Fatti&Storie

F8 spider e nuova 812 Due nuovi "mostri" Ferrari

Ferrari

Dopo il trionfo in pista di ieri a Monza, e lo svelamento di due nuove spider - la F8 (costo 262 mila euro) e la 812 GTS (336 mila euro) - ha preso il via a Maranello l'evento "Universo Ferrari",  la prima esposizione dedicata al mondo Ferrari a 90 anni dalla nascita della Scuderia, che arriva a 50 anni esatti dall’introduzione dell’ultima spider a motore V12 anteriore nella gamma Ferrari, di cui la nuova 812 GTS raccoglie l'eredità. A sottolineare le caratteristiche delle nuove arrivate nella Casa del cavallino rampante, Enrico Galliera Chief Commercial and Marketing Officer Ferrari, che ha parlato di un lungo percorso di sviluppo legato ai nuovi modelli e di una emozione particolare per quanto riguarda la 812 GTS. "Una grande emozione - ha spiegato Galliera - perchè stiamo introducendo nel mercato una Ferrari che era mancata negli ultimi 50 anni". Flavio Manzoni, Head of Design, e Michael Hugo Leiters, Chief Tecnical,  hanno raccontato le caratteristiche tecniche e del design delle vetture, legate a una particolare "silhouette".    

La nuova 812. La nuova 812 GTS presenta il tetto rigido ripiegabile, apribile in appena 14 secondi a veicolo fermo o in marcia fino a una velocità massima di 45 km/h, riesce a preservare lo spazio a bordo per garantire il massimo confort, mentre il lunotto elettrico (che fa anche da wind-stop) rende la vettura totalmente sfruttabile anche a tetto aperto; inoltre, in configurazione coupé può essere lasciato aperto per continuare a godere appieno del rombo unico del V12 aspirato. Due le sfide dei progettisti Ferrari dal punto di vista dell’aerodinamica:  garantire le stesse performance della versione coupé a tetto chiuso e assicurare ai passeggeri il massimo comfort a tetto aperto. Il motore offre la potenza più elevata nel segmento
 (800 cv a 8500 giri/min). I suoi 718 Nm di coppia – conclude la casa di Maranello - garantiscono poi un’accelerazione impressionante, praticamente identica a quella ottenibile dalla 812 Superfast. La presenza di un limitatore di giri fissato a 8900 giri/min, inoltre, garantisce una sportività di guida immutata. 

F8 spider.  Altissime prestazioni, grande maneggevolezza e una guidabilità davvero appagante: la casa di Maranello svela la F8 Spider, ultima generazione di sports car scoperta equipaggiata con il motore centrale-posteriore V8 più di successo di sempre. La nuova spider, destinata a diventare un riferimento nel settore dei modelli super sportivi, si contraddistingue per l’eccezionale dinamica di guida abbinata a un sorprendente comfort di bordo. La vettura trae spunto  dalla berlinetta F8 Tributo anche se, in realtà, il progetto Ferrari F8Spider è totalmente indipendente e nasce in parallelo, attorno al tetto rigido ripiegabile RHT (Retractable Hard Top) quale elemento cardine per delineare linee e caratteristiche del modello, che si posiziona al vertice della propria categoria. Più leggera di 20 kg rispetto al precedente modello ma con un propulsore in grado di erogare 50 cv in più, la F8 Spider  è infatti l’ultima realizzazione di una prestigiosa ed esclusiva linea di vetture V8 aperte che ha avuto inizio con la 308 GTS nel 1977. Risulta meno estrema, informa la Casa di Maranello,  della 488 Pista Spider ma è più sportiva della 488 Spider, che va a sostituire. Pregio principale della nuova vettura,  quello di erogare i 720 cv in maniera istantanea, senza turbo lag, e di mantenere la speciale “colonna sonora” rappresentata dal ‘sound ‘unico del motore a 8 cilindri più premiato di sempre: un motore in grado di erogare 720 cv a 8.000 giri/minuto e con una potenza impressionante di ben 185 cv/l. La coppia massima è incrementata a tutti i regimi, fino a 770 Nm di picco a 3.250 giri/minuto. Prestazioni alle quali si abbina una maneggevolezza disarmante, promette la Casa del cavallino rampante, resa possibile dall’integrazione nel corpo vettura di soluzioni aerodinamiche innovative, derivate dall’esperienza maturata nelle competizioni.

Articoli Correlati
Fatti&Storie