Spettacoli

Scala, la prima diffusa va anche al mercato

Milano/Lirica

MILANO Inizia il countdown per il 7 dicembre, data in cui, con  “Attila” di  Verdi, s’inaugura la stagione 2018-2019 del Teatro alla Scala. Per prepararsi arriva la “Prima Diffusa” che fa vivere, dal primo al 9 dicembre, l’opera in tutta la città con concerti, reading, performance, spettacoli, conferenze, proiezioni e mostre ad hoc per un totale di oltre 50 eventi gratuiti oltre alla proiezione della prima, il 7 dicembre alle 18, in diretta dalla Scala in 40 luoghi, dall’Ottagono all’ospedale Niguarda fino a un mercato comunale coperto. 

Novità di quest’anno, l’opening nei fossati e nelle aree del Castello Sforzesco con una rievocazione storica che riporterà in vita, il primo e il 2 dicembre, dalle 10.30 alle 18.30, Attila, il re degli Unni che s’insediò a Milano nel 452 durante la sua campagna d’Italia, poco prima d’incontrare Papa Leone Magno sulle rive del Mincio. 

In queste due date si potrà visitare l’accampamento dei romani e quello dei barbari, assistere a duelli, tirare con archi storici, seguire le attività degli artigiani impegnati nella forgiatura del ferro, scoprire le origini della falconeria, mentre attori-narratori racconteranno la vita di Attila. Al Castello, aperte al pubblico anche le installazioni a cura dell'Accademia Teatro alla Scala, mentre il WOW Spazio Fumetto allestirà, dal primo dicembre al 6 gennaio, la mostra “Attila dall'opera di Verdi al mito” (Info: comune.milano.it/primadiffusa).

ANTONIO GARBISA

Articoli Correlati
Spettacoli