Sport

Tappa e maglia gialla Sagan pigliatutto

Tour de France

CICLISMO Ha vinto lui, Peter, il più amato dal pubblico con e tre volte campione del mondo in linea. Sagan ha infatti trionfato in volata nella seconda tappa del Tour de France, la Mouilleron Saint Germain-La Roche sur Yon, di 182.5 chilometri. Il corridore della Bora Hansgrohe, che ha conquistato anche la maglia gialla scippandola a Gaviria, ha preceduto sul traguardo l’italiano Sonny Colbrelli (Bahrain Merida) e il francese Arnaud Demare (Groupama FDJ, terzo).

Fernando Gaviria, maglia gialla sabato, è rimasto coinvolto in in un incidente a soli 1,3 km dalla linea dal traguardo insieme a Impey e Matthews. Protagonista della tappa di pianura Sylvain Chavanel del team Direct Energie, ripreso a 13,5 km dal traguardo dopo una fuga di ben 166 km. Con la seconda tappa arrivano anche i primi due ritiri: alzano bandiera bianca l’etiope Tsgabu Grmay (Trek Segafredo) e lo spagnolo Luis Leon Sanchez (Astana). Sul traguardo, dove sono arrivati tutti i big in blocco, alla fine sorride Sagan. «È un ottimo inizio per i tifosi. Fernando ha vinto ieri e ora sono quello con la maglia gialla. Sapevo che sarebbe stato un buon anno. Sono molto felice oggi», ha detto a fine gara lo slovacco, per la nona volta a segno nella Grande Boucle.

Dopo la Loira, oggi terza tappa con l’attesa cronometro a squadra di Cholet che potrebbe favorire gli uomini di classifica. Pochissima pianura: primi 4.5 chilometri in leggera salita verso Saint Leger, poi falsopiano di circa 10 chilometri per transitare al primo rilevamento cronometrico di Sevremoine. Seguono 7 chilometri vallonati fino all’imbocco della Cote de Seguinere - circa un chilometro di salita - poi ultimi dieci chilometri in discesa. Occhio al Team Sky di Chris Froome e alla Bmc.

 

Articoli Correlati
Sport