Fatti&Storie

Assalto al portavalori con chiodi e kalashnikov

Portavalori

Torino  Un assalto come pochi se ne sono visti negli ultimi anni a Torino. Un assalto spaventoso, al punto che una testimone è stata portata in pronto soccorso per lo choc vissuto. Ieri mattina una banda di uomini armati di kalashnikov ha tentato l’assalto a un furgone portavalori sull’autostrada A5 Torino-Aosta. I rapinatori hanno sparato contro il mezzo blindato e le guardie giurate hanno risposto al fuoco. Non ci sarebbero feriti e al termine dello scontro i rapinatori sono scappati senza riuscire a mettere a segno il colpo. Il commando era formato da cinque persone che hanno cercato di bloccare un furgone della ditta “All System” tra gli svincoli autostradali di Volpiano e San Giorgio Canavese dove avevano piazzato strisce chiodate sull’asfalto. Hanno forato gli pneumatici di una decina di veicoli, tra cui quelli di una donna che, dopo aver assistito alla sparatoria, è stata portata in ospedale in stato di choc. Anche l’autista del furgone blindato è stato costretto a fermarsi. A quel punto gli assalitori sono entrati in azione contro le guardie giurate, che hanno reagito sparando e hanno messo in fuga i rapinatori.  Sono così scappati a mani vuote a bordo delle due auto ritrovate dalla polizia vicino al casello di San Giorgio. Sulla vicenda indagano gli agenti della Squadra mobile della Questura di Torino, che stanno dando la caccia ai cinque uomini in tutto il Piemonte.

ANDREA GIAMBARTOLOMEI

Fatti&Storie