Fatti&Storie

Archivio delle registe sospeso lo sfratto

Sesto San Giovanni

SESTO SAN GIOVANNI Sfratto scongiurato per l’associazione Lucrezia Marinelli che custodisce un importante archivio di film di girati da donne registe. Ieri il vicensindaco di Sesto San Giovanni Gianpaolo Caponi e l’assessora alle associazioni Angela Tittaferrante  hanno incontrato la presidente Nilde Vinci, assieme ad altre due  realtà storiche di Sesto sotto sfratto, Le Malandre e 20mila leghe (che organizza viaggi della memoria) annunciando la sospensione dell’atto fino a che l’amministrazione non troverà sedi alternative. Verrà così annullata la lettera che intimava lo sgombero entro il 6 dicembre. «Il vicesindaco ha detto che della scadenza non sapeva nulla - dice Vinci - Speriamo si trovi una soluzione, a noi in fondo serve poco. Ora occupiamo solo 13 metri quadri».  PAOLA RIZZI

Fatti&Storie