Fatti&Storie

Pensioni, nuovo piano Sconto sui contributi

Pensioni

ROMA Il piano in sette punti proposto dal governo sul tema pensioni - per un valore stimato di 300 milioni - non soddisfa i sindacati e la trattativa resta serrata sino al prossimo appuntamento di sabato. Sul tavolo Palazzo Chigi ha messo una versione appena più estesa dello stop all’aumento a 67 anni dal 2019 per l’età di pensionamento per 15 categorie di lavoratori che svolgono attività gravose. Previste anche la revisione del meccanismo di calcolo dell’aspettativa di vita sulla base della media (e non delle differenze di picco), il riutilizzo delle risorse dell’ape social nel 2018 e il riutilizzo delle risorse dei precoci per il 2018. Secondo la proposta aggiornata del governo per l’esenzione dall’innalzamento automatico dell’età pensionabile saranno necessari 30 anni di contributi (contro i 36 ipotizzati in precedenza) e aver svolto lavori gravosi per 7 anni negli ultimi 10 (contro i 6 su 7 inizialmente previsti). Inoltre il calcolo sulle aspettative di vita sarà basato sulla media del biennio precedente (2018-2019) ed eventuali riduzioni si scaleranno nel biennio successivo.

Camusso: «Proposte insufficienti»

Quanto alla platea dei lavoratori che manterrebbero l’età di vecchiaia a 66 anni e sette mesi il governo ha confermato le cifre previste (15-17 mila), che sono ritenute sovrastimate dai sindacati. Per la segretaria della Cgil, Susanna Camusso, le proposte del governo «sono ampiamente insufficienti, così come la platea di lavori gravosi individuata. Mancano inoltre molti temi: dai giovani alle donne fino al lavoro di cura».

Manovra in itinere

Intanto il governo ha presentato in commissione Bilancio del Senato quattro emendamenti al dl fiscale collegato alla manovra. Riguardano le spese di progettazione di opere pubbliche nei comuni a rischio sismico, il personale militare impiegato in missioni internazionali, i criteri di ripartizione delle risorse per la giustizia amministrativa, la nascita di una fondazione pubblico-privata per la protezione cibernetica.

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie
Uranio impoverito