Spettacoli

McShane: Io, vecchio dio che odia gli dei del web

Ian McShane

TV Il Vecchio e il Nuovo si scontrano: in American Gods, serie fantasy dal 1° maggio sul canale online Amazon Prime, le divinità antiche si scontrano con quelle nate nel XXI secolo. Adattato dal best seller di Neil Gaiman dallo stesso titolo, lo show affronta temi come l’immigrazione, il razzismo, la perdita dei principi negli USA contemporanei. Nei panni del mito scandinavo Odino, Ian McShane, icona della Tv che interpretò l’amante di Sue Ellen (Don) nella popolare serie Anni ’80 Dallas e il diabolico Al Swearengen del western cult Deadwood.

Il suo personaggio è un dio.
Già, e non si rifiuta il ruolo di una divinità! Nella serie si è dato il nome di Wednesday ed è una figura mitica del Vecchio Mondo che non apprezza i nuovi dei. Sono scaturiti dalla modernità e sono la personificazione di Internet, dei Social etc. Lui li trova senz’anima, e anche io: oggi sull’iPhone ci trovi l’app per parlare con Gesù, in cambio di pochi dollari.

A differenza di Wednesday/Odino, i nuovi dei sono nati in America...
Esatto. Come altre divinità, Wednesday è sbarcato in America dal Vecchio Mondo. In pratica, è un immigrato.

Anche lei lo è, si è trasferito in America molto tempo fa.
Vero, dall’Inghilterra, più di 40 anni fa. Nel ’67 ero già lì, per lavoro, e l’ho sempre trovata una terra straordinaria. Adesso con Trump la situazione è assurda. Neanche lui pensava di vincere, e invece…. In tempi così si tiene la testa bassa e si aspetta che la situazione cambi, ma con lui ogni giorno ce n’è una. Si vede che non ha un piano.

 

LORENZA NEGRI

Spettacoli