Fatti&Storie

Alonso & Dominguez due reporter da ballo

clara e diego a metro

ROMA  «Ho tanti amici giornalisti, ma non ero mai stato in una redazione a spiare il lavoro che c’è dietro una pagina». Sgrana gli occhi come un bambino curioso l’attore e cantante Diego Dominguez, ospite di Metro con la collega Clara Alonso (nota al grande pubblico per il ruolo di Angela nella soap Violetta). I due “teen idol” sono i freschi vincitori di Dance Dance Dance, il reality sul ballo di Fox Networks Group Italy, condotto da Andrea Delogu e Diego Passoni. In una finale che ha fatto 741mila contatti e 308 mila spettatori (il programma più seguito dagli abbonati Sky sulla piattaforma) hanno battuto il duo composto da Claudia Gerini e Max Vado sul filo di lana. 25 anni lui, solare spagnolo di Saragoza, 26 lei, splendida argentina di Rosario, Diego & Clara fanno coppia anche nella vita.

Sfogliando un giornale l’occhio vi cade su...?
Diego – Lo sport, leggo di calcio soprattutto e di spettacoli. Detesto la politica, sempre più ambigua e bugiarda.
Clara – Sono d’accordo: nel mio paese in politica vince chi è più falso, chi sa fingere meglio. Però io sono più curiosa dei fatti di cronaca: sembrano fiction tanto sono incredibili. Di solito m’informo su internet e mi piace sfogliare solo giornali formato tabloid: detesto i tradizionali con pagine troppo ingombranti per noi che andiamo veloci. Da piccola, poi, studiavo i tamburini dei film per vedere cosa davano al cinema.

Vi siete conosciuti sul set di Violetta e non vi siete più lasciati: da quattro anni fate coppia fissa, una rarità nel mondo dello spettacolo.
Diego – Sì, è stato amore a prima vista per me. Ed è ancora così. Il segreto? Tanta pazienza e forza di volontà.
Clara – Ve lo dico in una parola: Amore. E, poi, l’assenza di routine aiuta: non ci annoiamo mai, sempre in viaggio per lavoro. Nei momenti di pausa, tra un set e l’altro, ci rifugiamo nella nostra casa di Madrid.

E cosa fate nel poco tempo libero?
Diego – Sport con gli amici, gioco a calcio e a paddle. Cristiano Ronaldo e Messi sono i miei idoli, tifo Real Madrid anche se riconosco che Leo è il più forte!
Clara – Faccio yoga, esco con le amiche e, finalmente, posso dormire nel mio letto, senza l’incubo della valigia sempre pronta e la paura di aver dimenticato qualcosa in albergo. La passione per il ballo? Da piccola, non c’erano i cellulari, andavamo a casa dei nonni la domenica e per passare il tempo organizzavo con le cugine spettacolini di danza e facevamo pure pagare il biglietto ai parenti.

Lei è attrice e canta e balla, come lui d’altronde. C’è qualcosa che non sapete fare?
Diego – Essere artisti completi è il nostro modo di lavorare. Negli Usa se non sai ballare, cantare e recitare non vai da nessuna parte e resti intrappolato in un ruolo. Un attore deve conoscere le lingue ed allenarsi per essere un po’ acrobata. Insomma, deve saper fare di tutto…
Clara – Anche cucinare! Sì, perché se ti capita una parte del genere devi essere credibile. Un’attrice vive tante vite diverse quanti sono i personaggi che incarna di volta in volta.

E come ve la cavate tra i fornelli?
Diego – L’ho conquistata con le mie insalate (ride lui, ndr). Sono un ottimo casalingo: spolvero, asciugo i piatti e pulisco, sempre cantando e ballando. Mi piace mangiare pasta: adoro la cacio e pepe!
Clara – Io preferisco la parmigiana di melanzane, e mi piace cucinare ricette che scelgo sul web.

E dopo Dance Dance Dance dove vi rivedremo?
Diego – Ho da poco finito un corto “Adrìan” per un amico regista: una storia d’amore molto toccante tra ragazzi, vicini di casa. Lui, affetto da paralisi, trova un bel giorno il coraggio di dichiararsi…
Clara – Ho iniziato le riprese a Roma di un nuovo film da protagonista: Insane Love di Eitan Pitigliani...

Un ruolo che avreste voluto interpretare?
Clara – Julia Roberts in August e Kate Winslet in Titanic!
Diego - Il Padrino o Eddie Redmayne nel film La teoria del tutto.

Giocando a fare i registi: chi vorreste dirigere?
Diego – Javier Bardem nel film Mare dentro. E poi mi piacerebbe girare una storia in un carcere.
Clara – Rooney Mara in Carol: adoro le love story  proibite.

 

ORIETTA CICCHINELLI

 

Fatti&Storie