Le degustazioni del vino ora si spostano online

  • WWWORKERS

Wwworkers è la community dei lavoratori della rete, dipendenti o imprenditori che operano con le nuove tecnologie e che si raccontano su wwworkers.it e su Metro.

Nel tempo del necessario distanziamento sociale per via dell’emergenza pandemica sei amici di una vita hanno deciso di digitalizzare il brindisi: tutto ruota sempre attorno ad un buon calice di vino, ma in questo caso a distanza e attraverso gli schermi connessi. «Ci siamo trovati a pranzo, purtroppo soltanto virtualmente, e così è nata la nostra impresa», racconta Alessio Valleggi, trentenne manager globetrotter cresciuto a Montespertoli, tredicimila anime nella cinta metropolitana fiorentina, oggi diviso tra Toscana e Inghilterra. Parte così Vincasa, impresa fondata da una cordata di giovani sui trent'anni. Obiettivo moltiplicare il potenziale di molte eccellenze vinicole italiane grazie alla tecnologia. Così suwww.vincasa.wine è possibile degustare un vino, confrontarsi con un sommelier e provare l’esperienza di una visita guidata in cantina senza muoversi da casa. Il cliente riceveuna scatola con tre bottiglie di vino, unitamente ad una chiavetta USB con un video immersivo che consente di effettuare il tour della cantina e con le schede di valutazione per effettuare la degustazione. Il cliente potrà sfidare sé stesso, le persone con le quali ha effettuato la visita o addirittura il sommelier: è la “360 Challenge”, una versione semplificata delle schede professionali utilizzate per la valutazione dei vini. «Risolviamo anche il problema di tutti quegli appassionati di vini che per questioni di distanza o impossibilità di spostamento devono rinunciare ad assaggiare un vino e conoscere la cantina che lo produce», precisa Alessio.
É il fenomeno legato al wine tasting online, ovvero alle degustazioni effettuate online spedendo i vini a casa dei partecipanti. Una modalità che il prossimo anno sarà adottata da oltre l’80% delle cantine. L’impresa è partita con la cantina della Tenuta Coeli Aula di Montespertoli, nel cuore del Chianti, ma si sta lavorando per ampliare il network. «Vogliamo estendere le cantine partner e far crescere la consapevolezza sul buon vino italiano».

GIAMPAOLO COLLETTI
@gpcolletti
 

Articoli Correlati

Online la bottegadei piccoli produttori

La storia di wwworkers.it

La moda etica tra Italia e Tanzania

La storia di wwworkers.it