Misteri

Trovato papiro di 4 metri con il "libro dei morti"

Egitto

Nella necropoli di Saqqara a sud del Cairo è stato trovato un papiro di 4 metri di lunghezza che contiene il capitolo 17 del "Libro dei Morti", un manoscritto che gli antichi Egiziani usavano per aiutare a guidare il defunto nell'aldilà. Su di esso è scritto il nome del proprietario del papiro: Pwkhaef. Lo stesso nome è stato trovato anche su una delle bare di legno e su quattro statuette di shabti destinate a servire il defunto nell'aldilà.

Gli scienziati stanno attualmente analizzando il testo. E' di ieri l'annuncio della scoperta di una nuova miniera di tesori presso la necropoli di Saqqara, tra cui un antico tempio funerario.

Il "Libro dei morti"  era quasi sempre redatto in caratteri geroglifici o ieratici su rotoli di papiro, e talvolta decorato con illustrazioni o vignette: si compone di una raccolta di formule magico-religiose  che dovevano servire al defunto come protezione e aiuto nel suo viaggio verso la Duat, il mondo dei morti, che si riteneva pieno di insidie e difficoltà, e verso l'immortalità. Fu composto da vari sacerdoti egizi nell'arco di un millennio.

Articoli Correlati
Misteri