Milano
3:55 pm, 13 Settembre 22 calendario
3 minuti di lettura lettura

Omicidio Stucchi, in 9 vanno a processo

Di: Redazione Metronews
condividi

Prime decisioni dei giudici per l’omicidio di Dimitry Simone Stucchi: in sette saranno processati con rito abbreviato; due saranno giudicati dalla Corte d’Assise, nove saranno messi in prova e uno patteggerà. È quanto stabilito oggi nell’udienza preliminare per i 19 ragazzi maggiorenni arrestati a giugno scorso per la maxi rissa in un parco   Pessano con Bornago nel Milanese, la sera del 29 settembre 2021, che si era conclusa con l’omicidio a coltellate del 22enne Dimitry Simone Stucchi. Un omicidio avvenuto durante lo scontro tra due bande di giovani, preannunciato da «un susseguirsi di messaggi scambiati», per un debito di droga.

Tra i sette giovani che hanno chiesto l’abbreviato, quattro che rispondono anche di omicidio, così come i due ragazzi rinviati a giudizio con il rito ordinario. Per i primi il gup Fiammetta Modica, a cui toccherà la decisione anche sull’istanza di patteggiamento, celebrerà il processo tra due mesi, mentre per gli altri due alla fine di novembre prenderà il via il dibattimento in Assise.

Per nove imputati, che dovranno ricomparire davanti al giudice il prossimo marzo per definire il programma, è stata accolta la richiesta di messa alla prova per due anni con una serie di prescrizioni ed è stata revocata la misura degli arresti domiciliari e l’obbligo di dimora.

I 19 giovani – con anche altri 5 minorenni (si procede a parte) tra cui l’esecutore materiale dell’omicidio, che all’epoca aveva 17 anni e 10 mesi e che avrebbe sferrato la coltellata mortale quella sera a Stucchi – erano stati arrestati il 15 giugno scorso. Tra gli imputati anche il 19enne Davide Colombi (che ha scelto l’abbreviato), amico di Stucchi e presunto capo della «banda di Vimercate» che si era contrapposta all’altra di Pessano. Lui e Youssef Mahmoud Elsayed, presunto leader dell’altro gruppo, avrebbero chiamato a raccolta gli altri sollecitandoli a presentarsi la sera del 29 settembre nel parco, armati di bastoni, coltelli, mazze, pietre e bottiglie di vetro per affrontarsi in uno «scontro violento» nel quale è rimasto ucciso Stucchi, i cui familiari sono parte civile. 

13 Settembre 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo
Articoli correlati
Milano
Continue risse e violenze, chiuso il Number One di Arese
I sigilli sono scattati dopo che, lo scorso gennaio, si era consumata una rissa tra più persone con tanto di lancio di tavoli e sedie di plastica
Milano
Moda e design dialogano nel segno della sostenibilità
Oggi negli spazi di Base e nel segno della sostenibilità, nell'ambito dell'evento Milano Circolare 2024, l'assessora allo Sviluppo economico con delega a Moda e Design Alessia Cappello ha incontrato in un inedito dialogo a tre la presidente del Salone del Mobile.Milano, Maria Porro, e il presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, Carlo Capasa
Milano
Coldiretti, ripiantati a Milano gli abeti natalizi con Campagna Amica
Ripiantati in un'area verde delle case popolari di Calvairate-Molise-Ponti i dodici alberi che dopo le festività natalizie i clienti del mercato agricolo di Porta Romana hanno riconsegnato a Campagna Amica per non farli morire
Milano
L’università Milano Bicocca contro la violenza di genere
Si intitola “Saperi e competenze contro la violenza di genere” l'incontro che si terrà il 4 marzo a partire da mezzogiorno, nella Sala Rodolfi, Edificio Agorà/U6 in piazza dell'Ateneo Nuovo, 1
Milano
Incendio nel milanese, VVFF: «C’è ancora il rischio di crolli»
Prosegue l'opera delle squadre dei Vigili del Fuoco impegnate da ieri pomeriggio nell'incendio che ha distrutto un capannone industriale a Cavaione, frazione di Truccazzano