4:15 pm, 8 Settembre 22 calendario

Bocconi Art Gallery fa largo ai giovani

A cura di ACS
condividi

Il 15 settembre, dalle ore 16 presso il campus Bocconi, l’inaugurazione della nuova edizione di BAG. In mostra 128 opere di 54 artisti italiani e internazionali, con molti giovani nomi dell’arte contemporanea al fianco dei grandi maestri. In programma due talk e visite guidate alle opere e all’architettura dell’Università e, alle 21, il Silent Wifi Concert del pianista Andrea Vizzini

BAG, Bocconi Art Gallery, riapre le porte alla città mettendo in mostra 128 opere di arte contemporanea di 54 artisti italiani e internazionali e proponendo, al fianco dei grandi maestri di questo genere, quali Emilio Isgrò, Elio Marchegiani, Grazia Varisco, Wolfram Ullrich, Emilio Scanavino e Alberto Garutti, anche numerose proposte di artisti più giovani, tra i quali Esther Stocker, Sophie Ko, Serena Vestrucci, Marinella Senatore, Francesco De Molfetta.

L’inaugurazione il 15 settembre, a partire dalle ore 16 (l’appuntamento è in via Roentgen 1), con un evento che mescolerà arte contemporanea, architettura e musica.

“Di nuovo l’Università Bocconi ospita nei suoi palazzi una collezione di arte contemporanea grazie alla collaborazione di moltissimi artisti, gallerie e musei italiani e internazionali”, spiega Severino Salvemini, presidente del comitato per l’arte contemporanea della Bocconi. Bocconi Art Gallery in questa edizione si amplia con originali installazioni e dipinti di artisti celebri ed emergenti, nella convinzione che una istituzione debba celebrare i venerati maestri ma anche osare nel proporre nuovi linguaggi e nuove proposte degli artisti più giovani”.

Durante l’evento inaugurale, oltre alle visite libere a tutte le opere di BAG (ore 16-21), nella fascia 16,30-20 sarà possibile seguire le visite guidate alle opere d’arte esposte, a cura del FAI, e le visite agli edifici che compongono il campus Bocconi. Per scoprire di più sulle architetture degli edifici, inoltre, il tour del campus si arricchisce di speciali audioguide attraverso l’app free Hearonymus.

La riflessione sull’arte contemporanea continuerà poi con due talk di approfondimento sulla Bocconi Art Gallery: uno in italiano, alle 17,30, moderato dalla presidentessa del Comitato Arts&Humanities della Bocconi, Antonella Carù; l’altro in inglese, alle 19, moderato da Severino Salvemini.

Alle ore 21, infine, si chiude con la grande musica all’insegna dell’innovazione. Grazie alla collaborazione con Yamaha, il giardino della sede SDA Bocconi di via Sarfatti 10 diventerà il palcoscenico di un Silent Wifi Concert, che permetterà allo spettatore di ascoltare direttamente in cuffia il concerto del pianista Andrea Vizzini e la voce narrante dell’attore Antonio Gargiulo.

Nato nel 2009 con l’idea di fornire agli studenti una prospettiva diversa sul mondo, proprio attraverso il linguaggio dell’arte contemporanea, il progetto Bocconi Art Gallery ha portato in questi anni alla Bocconi centinaia di opere di numerosissimi artisti di tutto il mondo.

8 Settembre 2022 ( modificato il 22 Settembre 2022 | 16:10 )
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo