Da Torino la videochiamata col maestro gelatiere

  • wwworkers.it

Wwworkers è la community dei lavoratori della rete, dipendenti o imprenditori che operano con le nuove tecnologie e che si raccontano su wwworkers.it e su Metro

Bello da vedere, buono da mangiare, perfetto da ordinare, anche con una videochiamata. Nel tempo del distanziamento sociale e delle restrizioni legate alla circolazione per via dell’emergenza sanitaria un noto maestro gelatiere prova a ripensare il commercio al dettaglio dei sui cinque punti vendita e la relazione con la propria clientela, integrando ai dolci e ai gelati anche le opportunità legate allo smartphone.
Così il maestro gelatiere Alberto Marchetti ha lanciato il servizio di Videobottega. Questo 45enne torinese professionista della gelateria grazie ad una passione di famiglia – il papà ha aperto e portato avanti per anni lo storico bar Italia a Nichelino, quartiere a sud della prima cinta torinese – ha deciso di scommettere con i suoi venti collaboratori anche sul digitale: l’idea è quella di far vivere ai clienti la stessa esperienza che avrebbero se si recassero fisicamente in negozio, senza però farli spostare da casa e al contempo senza perdere la possibilità di entrare a Casa Marchetti ed essere aiutati da Alberto nello scegliere i propri regali. Grazie alla tecnologia realizzata in collaborazione con ShopCall è possibile fare acquisti in videochiamata con Alberto o con lo staff entrando virtualmente all’interno del proprio negozio. Ci si collega su Albertomarchetti.it, si parte con la videochiamata, si fotografa ciò che piace, con un clic si riempie il carrello virtuale e in poco tempo si riceve a Torino e in quarantotto ore in tutta Italia. «Abbiamo affrontato questi mesi tirando fuori tante idee e abbiamo cercato di non stare fermi. Durante il primo lockdown abbiamo promosso molti incontri virtuali e ci siamo trovati tutti i giorni su Zoom, poi dal 3 aprile ci siamo ingegnati con il servizio di delivery. Da lì è passata l’estate e ci siamo preparati al meglio per l'inverno, scommettendo su nuovi prodotti, su nuovi pandori, sulle coppette in ceramica legate alla Marchetti Collection o sul tiramisù, altra grande eccellenza», dice Marchetti. La novità del Natale è una selezione di venti panettoni artigianali prodotti da dieci tra i migliori maestri pasticceri e lievitisti. «Abbiamo ospitato dieci colleghi in una sorta di negozio condiviso: oggi la forza di questo lavoro passa anche dal gioco di squadra – precisa Marchetti – Il digitale è stato per me una rivoluzione, non avrei mai pensato di scoprirlo e di usufruirne dei vantaggi. Ho navigato Zoom e mi sono ritrovato a vendere online. Anche da questa difficilissima esperienza impareremo a lavorare nel futuro».

Giampaolo Colletti
@gpcolletti
 
 

Articoli Correlati
wwworkers.it

Il cibo emiliano conquista il mondo

LA storia raccontata su Metro e wwworkers.it
wwworkers.it

L’artigiana fiorentina fra tessuti e Internet

La storia raccontata su Metro e wwworkers.it
wwworkers.it

L’e-commerce della frutta brutta ma buona

La storia raccontata su Metro e wwworkers.it