Meteo
 


Spettacoli

Lopez e Solenghi aprono la Milanesiana

milanesiana

MILANO Sarà il “Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show” ad aprire mercoledì 1 luglio, alle 21, nel Cortile delle Armi del Castello Sforzesco, la 21esima edizione della Milanesiana, il festival ideato e diretto da Elisabetta Sgarbi, dedicato quest'anno a “I Colori”'.

«Certamente - spiega Elisabetta Sgarbi - questa ventunesima edizione della Milanesiana è stata la più difficile da immaginare: da immaginare prima che da progettare. Un Festival ha una ineliminabile componente di presenza fisica, degli artisti e del pubblico. La lettura e l'ascolto della musica possono svolgersi anche nello spazio della propria anima, un festival contempla una emozione condivisa, la scintilla che si accende, insieme, per più persone. Un Festival ribadisce l'idea di comunità, di relazioni. Questa prima serata della Milanesiana a Milano, città che ha visto e vissuto immagini che non potrà dimenticare, è aperta al pubblico, insieme al pubblico: un segno tangibile di riapertura, di un nuovo inizio»

«Il nostro ritorno in scena alla Milanesiana - affermano Massimo Lopez e Tullio Solenghi - è denso di tanti significati per noi attori, costretti dal coronavirus ad annullare una ventina di spettacoli: è un po' come un ritorno alla vita, un ritorno all'abbraccio (pur se distanziato) col nostro pubblico e farlo sul palco della città che più è stata martoriata da questa pandemia è una cosa che ci riempie di orgoglio. L'emozione che proveremo sarà un po' come quella della prima volta che salimmo sul palco. Grazie a questo meraviglioso mestiere e a questa straordinaria città, la vita riparte».

Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme sul palco dopo 15 anni, come due vecchi amici che si ritrovano, dando vita a uno show di cui sono interpreti e autori, accompagnati dalla Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio, che esegue dal vivo la partitura musicale.

Dopo oltre 200 repliche, tutte sold out, “Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show” va in scena alla Milanesiana con una replica fuori programma, e si avvia alla terza stagione.

Il risultato è una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali, improvvisazioni e interazioni con il pubblico in un crescendo di personaggi famosi e popolari che entrano ed escono dalla scena e che ormai fanno parte del nostro immaginario.

Tra i cammei: l'incontro tra Papa Bergoglio (Lopez) e Papa Ratzinger (Solenghi) in un esilarante siparietto di vita domestica, o quello di Maurizio Costanzo con Giampiero Mughini; e poi i duetti musicali di Gino Paoli e Ornella Vanoni, e quello di Dean Martin e Frank Sinatra, che ha sbancato la puntata natalizia di “Tale e Quale Show'” del 2016 dalla quale è scaturito il desiderio di tornare sulle scene insieme. 

In quasi due ore di spettacolo, Lopez e Solenghi si offrono alla platea con l'empatia spassosa ed emozionale del loro inconfondibile “'marchio di fabbrica”.

«'Ogni volta che il sipario si apre, è come se magicamente ci si trovasse tra parenti, quasi ogni spettatore ha un momento della sua vita legato a noi, legato al Trio», spiega la coppia.

Ogni sera, oltre al divertimento, i due condividono con il pubblico anche un forte coinvolgimento emotivo che tocca il suo apice nel ricordo di Anna Marchesini. Due minuti di commozione pura, anche se gli ex compagni di giochi ne avvertono la presenza in scena per tutta la durata dello spettacolo. I biglietti per la messinscena del primo luglio al Castello Sforzesco (da 20 a 25 euro) sono disponibili su Tickeone.it.

METRO

Spettacoli