Meteo
 


Fatti&Storie

Maltempo e vendemmia perso il 20% di produzione

vino

Il maltempo conclude la vendemmia 2019 che per effetto del clima anomalo registra un taglio della produzione del 20% rispetto allo scorso anno, che significa la perdita di una bottiglia di vino Made in Italy su 5, anche se l’Italia mantiene comunque il primato mondiale tra i produttori. E’ quanto emerge dal bilancio della Coldiretti presentato per la Giornata del Ringraziamento.

Agosto.   La vendemmia 2019 è iniziata quest'anno il 7 agosto, tra le più anticipate dell'ultimo decennio, e dopo poco più di tre mesi di raccolta lungo la penisola ora – sottolinea la Coldiretti - restano da completare pochissime vigne di varietà tardive come l’Aglianico nelle aree interne di Basilicata e Campania o il Nebbiolo in altitudine del Piemonte e della Valtellina. Si è dunque praticamente conclusa una annata di buona/ottima qualità con una stima di circa 44,3 milioni di ettolitri di produzione Made in Italy destinata, precisa, per circa il 70% a vini Docg, Doc e Igt con 332 vini a denominazione di origine controllata (Doc), 73 vini a denominazione di origine controllata e garantita (Docg), e 118 vini a indicazione geografica tipica (Igt) riconosciuti in Italia e il restante 30 per cento per i vini da tavola.

Articoli Correlati
Fatti&Storie