Fatti&Storie

Corte Europea: L'Italia risarcisca Amanda Knox

caso meredith

L’Italia è stata condannata dalla Corte europea dei Diritti umani per violazione dei diritti della difesa nei confronti di Amanda Knox, l’ex studentessa americana imputata e poi assolta per l’omicidio della 22enne britannica Meredith Kercher, avvenuto nel 2007 a Perugia. Nel pronunciarsi sul ricorso della 31enne di Seattle, la Corte di Strasburgo ha rilevato che le fu negato l’accesso a un avvocato e non fu valutato il comportamento dell’interprete della polizia, che avrebbe «compromesso l’imparzialità dell'intero procedimento». L'Italia dovra' risarcire Amanda con 10.800 euro di danni morali, più 8 mila euro di spese processuali. La Corte europea dei Diritti umani, pero', ritiene di non avere le prove che dimostrino che sia stata sottoposta a un trattamento inumano o degradante.

Articoli Correlati
Fatti&Storie