Fatti&Storie

Pm10 oltre i limiti Stop agli Euro 4

TORINO/SMOG

AMBIENTE In attesa delle piogge previste nel weekend tornano le misure antismog col blocco al traffico e Torino rilancia il bikesharing come alternativa ecologica. Venerdì riparte il piano del Bacino padano, nato dall’accordo di quatto regioni e delle amministrazioni di Torino, Milano e Bologna. Terminata l’emergenza incendi - che aveva portato alla sospensione del blocco - e visto che i valori di Pm10 restano sopra la soglia di 50 mg/m³  per oltre i quattro giorni previsti, da venerdì si fermano di nuovo le auto diesel fino agli Euro 4, che non potranno circolare in città dalle 8 alle 19 tutti i giorni, festivi compresi. Lo stop vale anche per i mezzi commerciali diesel, sempre fino agli Euro4, ma con un orario diverso: dalle 8,30 alle 14 e poi dalle 16 alle 19 dal lunedì al venerdì, mentre il sabato e nei festivi lo stop va dalle 8.30 alle 15 e dalle 17 alle 19. Fino al 31 marzo 2018 chi ha un’auto con classe Euro 0 - con qualsiasi alimentazione – e dei diesel fino all’Euro 2 compreso, non potrà circolare in città dalle 8 alle 19 tutti i giorni, festivi inclusi. Si salva dai blocchi chi viaggia in “car pooling” portando almeno tre persone a bordo.

L’amministrazione Appendino ha rilanciato il bike sharing tra chi si deve muovere in città e chi è costretto a lasciare l’auto ferma per il piano antismog. Per questo il ToBike  attiva per tutto novembre la promozione “Pedalare per respirare”: una settimana di bike sharing gratuito a chi usa per la prima volta al servizio e uno sconto di 5 euro a chi rinnova la tessera nel corso del mese. Basterà andare allo store di via Santa Chiara 26/F per cogliere l’occasione, dopodiché si potrà avere uno sconto sull’abbonamento annuale. Info: www.tobike.it.

ANDREA GIAMBARTOLOMEI

Articoli Correlati
Fatti&Storie