Spettacoli

I Simple Minds riempiono il Teatro degli Arcimboldi

Milano/Musica

MILANO Sono un gruppo storico, che ha segnato un'epoca grazie a un suono unico, fra rock, pop ed elettronica, con testi spesso legati alle problematiche sociali e politiche del tempo. Stasera agli Arcimboldi (ore 21, tutto esaurito) arrivano i Simple Minds, paladini dell'elettropop anni Ottanta e campioni di vendita grazie a brillanti dischi come “New Gold Dream (81, 82, 83, 84)” e “Street Fighting Years”. 

Ora la band scozzese si è imbarcata in un tour che li vede riproporre in versione acustica i tanti classici di carriera, come nel disco uscito lo scorso anno. Scaletta da brivido, con hit rivisitate in chiave più intima come “Glittering Prize”, “Don't You (Forget About Me)”, “Sanctify Yourself” e la chiusura di “Alive and Kicking”, più qualche cover a sorpresa. 

Niente più biglietti anche per la seconda data dei genovesi Ex-Otago al Magnolia, ore 21.30, protagonisti di un riuscito lavoro in equilibrio fra pop e canzone d'autore come “Marassi”, da poco ripubblicato in una doppia versione con duetti. 

Per chi ama il jazz, ecco al Blue Note (ore 21, euro 25/30) l'incontro fra il vibrafonista Mike Mainieri, ideatore dei famosi Steps Ahead, e The Thieves Quartet.

Al Mare Culturale Urbano arriva il cantautore Kama con “Un Signore Anch’io” (ore 22, gratis; in apertura Alberto Motta). Al John Barleycorn, alle 21, saliranno infine sul palco i Beat Barons per una serata all’insegna del “Merseybeat”, fra echi di Beatles e Searchers. 

DIEGO PERUGINI

 

Articoli Correlati
Spettacoli