milano
5:27 pm, 26 Settembre 22 calendario

Vince il centrodestra, occupato il liceo Manzoni. Salvini: invitatemi

Di: Redazione Metronews
condividi

Hanno occupato la sede del liceo classico Manzoni di Milano i ragazzi e le ragazze che frequentano la scuola, come segno di protesta contro l’esito delle elezioni e la vittoria del centrodestra.  «Questa mattina, come studenti e studentesse del Manzoni, abbiamo occupato la nostra scuola per parlare e confrontarci sulla situazione in cui versano le nostre vite: crisi e disastri climatici sono ormai all’ordine del giorno, provano lentamente ad abituarci a un lavoro precario, sfruttato e mortale, e, come se non bastasse, ci prepariamo ad entrare in una fase politica pericolosa e repressiva, visti gli ultimi risultati elettorali – fanno sapere i ragazzi in una nota – Abbiamo preso coscienza di questa situazione e abbiamo deciso che questa volta non staremo fermi a guardare, non rimarremo passivi davanti a un presente che cerca con ogni mezzo di toglierci il futuro che ci appartiene; ci siamo presi e prese uno spazio che troppe volte si è dimostrato repressivo e inadatto nel tentativo di dimostrare che non solo è possibile che studenti e studentesse decidano autonomamente di prendersi dei loro spazi, ma che è anche giusto e deve diventare una pratica normalizzata; se voi ci toglierete dei nostri spazi noi saremo pronti a riprenderceli e non cederemo più su quelle cose che riteniamo indispensabili per la nostra formazione». L’intenzione dei ragazzi è occupare parte delle aule del piano terra per due giorni e quindi di rimanere a dormire stanotte all’interno dell’edificio di via Orazio, per poi riprendere regolarmente le lezioni mercoledì. La preside Milena Mammani ha convocato un consiglio di istituto urgente con una linea dura: verrà dato 5 in condotta nel primo quadrimestre a tutti gli studenti che rimarranno a dormire nelle aule della scuola.

Botta e risposta con Salvini e studenti del Manzoni

A stretto giro è arrivata la replica dell’ex manzoniano Matteo Salvini: «Ho fatto il liceo Manzoni di Milano per cinque anni e ho fatto delle occupazioni per motivi più validi. Capisco chi il 26 settembre cerca un motivo per occupare e saltare giorni di scuola».  Salvini ha commentato: «Figurati se al Manzoni non fanno occupazione per la vittoria del centrodestra. Mi preoccuperei se non la facessero. Conto, da ex manzoniano, di essere invitato dagli occupanti del Manzoni, per parlare di scuola e giovani».

Poco fair la risposta degli studenti del Collettivo Politico Manzoni su Instagram: «Caro Matteo, siamo gli studenti e le studentesse del Liceo Classico Manzoni, e sicuramente non vogliamo una persona razzista, sessista e xenofoba, quale lei è, nella nostra scuola. Non stiamo occupando per la pace nel mondo, non stiamo occupando per saltare le lezioni, ma contro la salita al potere di un governo fascista».

26 Settembre 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo
Articoli correlati
Milano
Continue risse e violenze, chiuso il Number One di Arese
I sigilli sono scattati dopo che, lo scorso gennaio, si era consumata una rissa tra più persone con tanto di lancio di tavoli e sedie di plastica
Milano
Moda e design dialogano nel segno della sostenibilità
Oggi negli spazi di Base e nel segno della sostenibilità, nell'ambito dell'evento Milano Circolare 2024, l'assessora allo Sviluppo economico con delega a Moda e Design Alessia Cappello ha incontrato in un inedito dialogo a tre la presidente del Salone del Mobile.Milano, Maria Porro, e il presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, Carlo Capasa
Milano
Coldiretti, ripiantati a Milano gli abeti natalizi con Campagna Amica
Ripiantati in un'area verde delle case popolari di Calvairate-Molise-Ponti i dodici alberi che dopo le festività natalizie i clienti del mercato agricolo di Porta Romana hanno riconsegnato a Campagna Amica per non farli morire
Milano
L’università Milano Bicocca contro la violenza di genere
Si intitola “Saperi e competenze contro la violenza di genere” l'incontro che si terrà il 4 marzo a partire da mezzogiorno, nella Sala Rodolfi, Edificio Agorà/U6 in piazza dell'Ateneo Nuovo, 1
Milano
Incendio nel milanese, VVFF: «C’è ancora il rischio di crolli»
Prosegue l'opera delle squadre dei Vigili del Fuoco impegnate da ieri pomeriggio nell'incendio che ha distrutto un capannone industriale a Cavaione, frazione di Truccazzano