12:03 am, 13 Gennaio 14 calendario

Omaggio a Lou Reed

Di: Redazione Metronews
condividi

MIlano.  Sul palco del Memo Restaurant (ore 22, ingresso libero con prenotazione obbligatoria su www.lifegate.it  ) andrà in scena l’evento “Lou, This Is For You”, omaggio a Lou Reed. A ricordare il geniale artista americano ci saranno Guido Harari, il più importante fotografo rock italiano nonché amico intimo di Lou Reed; Cristiano Godano, leader dei Marlene Kuntz; Micol Martinez, giovane cantautrice milanese; Pakipsee Dusk, progetto musicale a metà strada tra blues ed elettronica nato dall’incontro tra Dave Muldoon e Michael Lucchesi; e Giancarlo Onorato.
 
(Diego Perugini)

13 Gennaio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo
Articoli correlati
Einar
Musica
Einar presenta Caligine, singolo su un amore ormai finito
Caligine è il nuovo singolo di Einar fuori da venerdì 10 dicembre.  «In questo singolo racconto di un amore ormai finito...»
The King's Man
CINEMA
The King’s Man, Fiennes: «Film d’azione ed emozioni»
The King’s Man - Le origini atteso nelle sale il 5 gennaio il prequel della saga con Ralph Fiennes e Harris Dickinson, regia di Matthew Vaughn
Più LIbri Più LIberi
Libri
A Più Libri Più Liberi tra Zerocalcare e Fumettibrutti
A Più Libri Più Liberi la giornata dell'8 dicembre è ricca di eventi. Tra questi l'atteso incontro con Zerocalcare e Fumettibrutti.....
Harlem Gospel Choir
Musica
Harlem Gospel Choir e a Bologna è già Natale!
L'Harlem Gospel Choir sarà di scena a Bologna il 14 dicembre per un concerto natalizio da non perdere al Teatro Duse. Il famoso coro gospel...
Mamma Mia!
Musical
Mamma Mia! riaccende le luci del Sistina
Musica, colori, entusiasmo contagioso in una via Sistina sfavillante di luci, con proiezioni sulle facciate dei palazzi ed effetti speciali luminosi. E poi, all'ingresso dello storico teatro nazionale, tempio del musical italiano, un nuovo, grande ledwall con i video degli spettacoli a ricordare l'atmosfera magica di Broadway e del West End. Un vero clima di festa, allegro ma con qualche accenno di commozione, ieri sera ha scandito la première di "Mamma Mia!", il musical firmato da Massimo Romeo Piparo con cui il Teatro Sistina ha scelto di riaprire le sue porte e riabbracciare il pubblico dopo quasi due anni di assenza. Il musical dei record con le canzoni degli Abba, in scena per tutto il periodo di Natale, ha accompagnato l'emozione forte di rivedere l'insegna del teatro, oggi completamente rinnovato, ancora accesa dopo tanti mesi di "buio", mentre il direttore artistico Piparo ha accolto il Sindaco di Roma Roberto Gualtieri e il governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti, giunti per celebrare la tanto attesa riapertura con il taglio ufficiale del nastro nel foyer. Accanto a loro anche gli amatissimi protagonisti del musical, Luca Ward, Paolo Conticini e Sergio Muniz con Sabrina Marciano e tutto il cast, circondati dall'abbraccio del pubblico in attesa di sedersi in platea. E proprio il foyer, con le splendide colonne rivestite di bellissime ceramiche fatte a mano, è uno dei simboli dell'eccellente restauro, fortemente voluto da Piparo, che negli ultimi mesi ha riportato il Sistina al suo splendore: un restyling totale, volto a recuperare il progetto originario dell'architetto Marcello Piacentini, per restituire alla Capitale quello che una volta era il prezioso "Palazzo Sistina". Grazie a questo rinnovamento completo, realizzato nei mesi della chiusura, sono riemersi dal glorioso passato del teatro gli elementi più tradizionali, dalle scale di marmo ai corrimano in ottone, mentre con interventi mirati si è provveduto a cambiare le poltrone in sala (così come moquette, boiserie, velluti, servizi igienici), migliorare il sistema di aerazione e il servizio ristorazione, e a cambiare la biglietteria, con nuove modalità di acquisto dei biglietti anche online e senza intermediari: un nuovo inizio quindi, per guardare al futuro rispettando la storia di un "monumento" del teatro italiano come il Sistina, da sempre nel cuore dei cittadini, ma soprattutto per garantire servizi di qualità sempre maggiore al pubblico. Alla festa della 'prima', tantissimi gli ospiti che hanno partecipato alla riapertura. Nelle prime file, tra le istituzioni, oltre al Presidente della Regione Lazio Zingaretti, anche Alessio D’Amato - Assessore alla Sanità Regione Lazio, Alessandro Onorato - Assessore Turismo, Sport e Grandi Eventi Comune di Roma, Roberta Lombardi - Assessora Transizione Ecologica e Trasformazione Digitale Regione Lazio, Paolo Orneli - Assessore allo Sviluppo Economico Regione Lazio, Eugenio Patanè – Assessore alla mobilità Comune di Roma, il Professore Walter Ricciardi, Romolo Guasco – Direttore Generale Confcommercio, Svetlana Celli – Presidente Assemblea Capitolina, Roberto Sommella – Direttore di Milano Finanza, l'On. Federico Mollicone – Membro Commissione Cultura Camera, l'On. Massimiliano De Toma, Lorenza Bonaccorsi – Presidente I Municipio Comune di Roma, l'On. Luciano Nobili, Antonio Parente – Direttore Generale per lo Spettacolo del Mic, Nicola Borrelli – Direttore Generale per il Cinema del Mic, Fabrizia Lapecorella – Direttore Generale MEF, Alessandra Sartore – Sottosegretaria di Stato al MEF, Davide Bordoni – Consigliere. Non potevano mancare i volti più noti e amati del mondo dello spettacolo, della cultura e del giornalismo, come Serena Autieri, Lillo, Tosca D’Aquino, Max Giusti, Simona Marchini, Michele La Ginestra, Stefano Dominella, Rossella Brescia, Serena Bortone, Emma D’Aquino, Gigi Marzullo, Lina Sastri, Barbara Bouchet, e ancora Alda D’Eusanio, Roberta Lanfranchi, Giulio Farnese, Giuditta Saltarini, Stefano Pantano, Neri Parenti, Stefano Coletta, Vincenzo Morgante, Monica Setta, Jonis Bascir, Giada Desideri, Marzia Roncacci, Angelo Ascoli, Roberta Ammendola, Annalisa Favetti, Roberta Enni, Pier Francesco Pingitore, Santino Fiorillo, Masolino D’Amico, Leonardo De Amicis, Carlo Fontana, Tiziana Foschi, Dario Salvatori, Nicola Canonico, Savino Zaba, Giorgia Rombolà, Barbara Capponi, Marica Coco, Edy Angelillo, Benedetta Valanzano. Un evento quello di ieri sera, con il suo significato simbolico di ritorno alla vita e alla normalità, che entrerà nella storia del teatro: agli artisti sul palco la platea entusiasta, letteralmente conquistata da uno spettacolo capace di toccare tutte le corde dei sentimenti, ha restituito fiumi di applausi e grande energia in una atmosfera indimenticabile. Favola moderna luminosa e solare, "Mamma Mia!" è davvero una commedia che unisce le generazioni, in cui tutti i componenti della famiglia possono immedesimarsi, dai ragazzi ai genitori fino ai nonni. L'ironia e la gioia di vivere, la musica degli Abba con canzoni indimenticabili e travolgenti suonata dall'orchestra dal vivo diretta da Emanuele Friello, la messa in scena ricca e spettacolare di una grande Produzione della PeepArrow Entertainment, si uniscono a una storia tutta al femminile che celebra sentimenti fondamentali nella vita di ognuno, dall'amore all'amicizia, dal coraggio di rischiare alla paura e alla generosità: un musical appassionante, profondo e leggero al tempo stesso, perfetto per rinnovare il sodalizio con un pubblico troppo a lungo privato dell'emozionante rito del teatro.