Logica ed irrazionalità ne "La matematica del metafisico"

  • Romanzo

"La Matematica del Metafisico", romanzo di Stefano Esposito edito da Edizioni MEA, è un affascinante susseguirsi di misteri ed enigmi nascosti nel bel volto di Partenope. Ed è proprio Napoli, questa rumorosa e scumbinata giostra di pazzi, la vera protagonista del libro.

Qui si svolge la storia di Ettore Segni, razionalissimo professore di matematica, irremovibile nella sua convinzione nelle cose che solo la scienza può spiegare. Un mondo fatto di numeri e simboli concatenati, che lui sa decifrare agilmente, con i piedi sempre ben piantati a terra. Fin quando un tragico evento arriverà a sconvolgere tutte le sue più radicate convinzioni: la perdita della sua amatissima moglie. Ettore si ritroverà così a passeggiare per la sua Pignasecca, per la prima volta, solo.

E nella disperazione più cieca Ettore troverà un modo per tornare a parlare con la sua amata: un “canale di comunicazione” fatto di suoni, odori, simboli, numeri. Quelle stesse fredde cifre numeriche adesso diventano per il professore un modo attraverso cui tornare a parlare con l’amata, che gli parlerà attraverso Napoli. Ed ecco che affiora, in questo folle viaggio metafisico, quell’irrazionalità a cui il protagonista mai e poi mai si sarebbe arreso.

Ettore scopre un linguaggio universale che scavalca tutto quel che si può spiegare, spezzando le barriere spazio-temporali, e grazie al quale ritrova la sua felicità: l’amore, che continua a sgorgare, felice, anche quando la sua fonte sembra esser svanita per sempre. Un viaggio attraverso i mercati, i vicoli e le chiese della Napoli più esoterica e spaventosa, quella popolata dai Monacielli e Belle ‘Mbriane, la più scaramantica e disgraziata città di diavoli, prende per mano e apre gli occhi dell’uomo più diffidente che infine si arrende ai misteri della sirena Partenope.

«Dietro la storia raccontata ne "La Matematica del Metafisico" ci siamo un po’ tutti noi, che ci rifugiamo nelle nostre sicurezze per capire, infine, che il mondo grida irrazionalità», dice l’autore, Stefano Esposito. Ma, tuttavia, anche in quel caos, come quello che popola la Pignasecca, sopravvive e regna un ordine perfetto.

Stefano Esposito è nato a Napoli il 19 ottobre 1985. E’ laureato in Giurisprudenza e Scienze della Pubblica Amministrazione, ed è un Ufficiale del Corpo di Commissariato dell’Aeronautica Militare. E’ sposato con Antonietta Pagano ed è padre di Sara. Vincitore del Premio "SìPoesia", IV anno, con poesie dedicate alla figlia e alla vita, ha scritto una favola per bambini denominata “La Terra dei Giochi”. I ricavi de "La Matematica del Metafisico" spettanti all’autore verranno devoluti in beneficenza a Don Luigi Pugliese, della chiesa di San Matteo al Ponte Riccio di Giugliano in Campania.

Articoli Correlati

"I sogni dei bambinisono gratis"

In libreria il romanzo di Luca Fiscariello, autore napoletano