Il corso di monopattino di Link e Aci

  • Milano

LAINATE Un corso per imparare la guida sicura dei monopattini elettrici. È quello presentato giovedì scorso nel centro di sperimentazione ACI-SARA, di Lainate (Milano). Il corso, è stato promosso da LINK, azienda del servizio di monopattini in sharing più avanzato della categoria, progettato da Superpedestrian, la tech company leader nella micromobilità uscita dal MIT di Boston (Massachussets Institute of Technology). La tecnologia implementata da Link e il focus sulla sicurezza hanno facilitato il connubio e la creazione della collaborazione con i Centri di Guida Sicura ACI-SARA che da tempo fanno perno sullo stretto legame tra educazione e formazione, in linea con quanto sta già facendo Link circa il corretto utilizzo dei suoi veicoli. ACI-SARA e LINK percorrono l’obiettivo comune di formare ed educare gli utenti alla guida sicura, rispettosa di tutti i soggetti presenti in strada, in un’ottica di sostenibilità ambientale.

«La partnership con i centri ACI-SARA ha permesso di lanciare anche a Milano questa importante iniziativa che rappresenta una vera propria svolta nel nostro settore. È la prima volta che un’azienda privata decide di mettersi al servizio del cittadino e lanciare un corso di guida sicura per monopattini elettrici su scala nazionale» - ha commentato Maurizio Pompili, Operation Manager LINK Italia. «Il fenomeno della micromobilità elettrica, esploso soprattutto durante l’ultimo anno, non può più fare a meno di un programma di educazione rivolto agli utilizzatori del monopattino elettrico nel rispetto di tutti gli utenti della strada».

Per il Presidente ACI Milano Geronimo La Russa: «Automobile Club Milano con la sua struttura e i suoi esperti ha seguito con grande attenzione sin dai suoi primi passi l’evoluzione tecnologica e l’utilizzo dei monopattini, sottolineando in particolare la necessità di veicoli e di comportamenti sicuri. Ben venga ogni iniziativa che accresca la consapevolezza di un’utenza che deve essere ben conscia, da un lato, delle potenzialità di questi nuovi mezzi e del loro utilizzo più razionale, dall’altro, delle necessarie conoscenze delle regole stradali e per una corretta interazione con gli altri veicoli».  

Per l’assessore alla Mobilità e Lavori pubblici del Comune di Milano Marco Granelli invece: «La micromobilità rappresenta un’opportunità per diversificare gli spostamenti in ambito urbano e alleggerire il traffico. Facile, leggero, sostenibile, il monopattino elettrico però non è un giocattolo, le regole esistono e vanno rispettate per rendere possibile la convivenza in strada e in sicurezza di mezzi diversi. A Milano tutte le società che offrono sharing devono contribuire con il Comune alla formazione e alla sensibilizzazione dei cittadini. Plaudo quindi a questa iniziativa: la conoscenza delle regole e la consapevolezza del pericolo sono il miglior presupposto perché le nostre strade siano sicure».

Articoli Correlati

«Spostate la ciclabiledi corso Buenos Aires»

Per il 92% dei negozianti ha peggiorato il traffico

Fumata nera per LupiIl centrodestra punta sui civici

Rinviata la scelta del candidato per Milano

Distruggono bus per noiadenunciati 8 minori

Prima rubarono estintori per danneggiarlo