Comunali, botta e risposta tra Gualtieri e Calenda

''Penso che il ballottaggio sarà tra me e Michetti e penso che vinceremo noi". Lo ha detto il candidato alle primarie del centrosinistra a sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, parlando a Sky Tg 24.  “Calenda ha deciso di non partecipare alle primarie, una cosa per me davvero incomprensibile perché vuole essere votato dal centrosinistra però non vuole partecipare alle primarie, dove il centrosinistra sceglie il candidato. Vuole quindi candidarsi contro il candidato del centrosinistra, favorendo oggettivamente la Raggi. E’ una posizione politica che spiace ma che gli elettori del centrosinistra hanno capito benissimo, lo vediamo anche dai dati. E’ una vicenda difficilmente comprensibile ma che si commenta da sé”. 

«Caro Gualtieri credo tu faccia un po' di confusione sul concetto di democrazia. Non sei tu ad autorizzare il voto dei cittadini di centrosinistra. Voteranno alle elezioni chi riterranno più adeguato per governare Roma. Continui a non parlare dei nodi veri», ha ribattuto Carlo Calenda, leader di Azione e candidato sindaco di Roma. «Su Ama, Atac, impianti per rifiuti, da ministro non hai fatto nulla per Roma, da candidato parli solo di tavoli e primarie. Aggiungo che non chiarisci il rapporto con i M5S sia sul ballottaggio, sia in caso di vittoria se farai o meno la giunta con loro come è accaduto in Regione. Basta ciance», aggiunge Calenda. 

Articoli Correlati

Allarme per ordignosu auto di Marco Doria

Ordigno sull'utilitaria di Marco Doria, presidente del tavolo per la riqualificazione dei parchi e delle ville storiche di Roma. Solidarietà della Raggi

Vaccini, fuga dal mixper un utente su 10

Sull’uso di Astrazeneca la Regione sollecita il ministero

Ginocchio al titanioÈ il primo al mondo

Intervento senza precedenti presso la fondazione Policlinico Gemelli. La protesi è in grado di attaccarsi naturalmente all'osso