Castrovilli pronto I turchi, un osso duro

  • euro 2020

CALCIO L’interessamento del Barcellona è forte, ma non sarà stato certo questo il primo pensiero di Lorenzo Pellegrini quando, per un guaio muscolare, ha realizzato di dover dare forfait all’agognato Europeo all’ultimo minuto. Un brutto guaio anche per il ct. Dice Mancini, infatti, che Pellegrini «era in grado di ricoprire più ruoli». La Nazionale ha fatto una sostituzione in corsa, chiamando il gigliuato Gaetano Castrovilli, che ieri nel pomeriggio si era già aggregato al gruppo prendendo la maglia numero 7. Con quale “11” scenderà in campo l’Italia? Mancini in conferenza stampa ha fatto il vago: «Formazione? Non è ancora deciso nulla, ci possono essere situazioni indirizzate ma tutti i giocatori sono molto concentrati. Sanno che se anche non dovessero giocare dal 1’, dovrebbero fare la differenza a gara in corso». 

La probabile formazione
I “giochi”, però, sembrano fatti, considerando la perdurante indisponibilità di Verratti (forse rientrerà con la Svizzera il 16). La difesa vedrà Donnarumma in porta, Chiellini e Bonucci centrali, Florenzi e Spinazzola laterali; a centrocampo Jorginho, Barella, Locatelli; in avanti Insigne, Immobile e Berardi a supporto.

Con i turchi di Senol Gunez non si scherza: hanno fatto qualificazioni fantastiche, battendo anche la Francia. E davanti hanno Burak Yilmaz.

METRO

Articoli Correlati

Italia-Svizzera 3-0Gli Azzurri volano agli ottavi

L’ Italia sbarca agli ottavi di finale con un turno di anticipo: gli azzurri rifilano un 3-0 pure alla Svizzera condito da una prestazione maiuscola

Le big in difficoltàora cercano il riscatto

Non tutte le big possono sorridere (finora) ad Euro 2020. C’è infatti chi non ha convinto e chi questo Europeo l’ha iniziato proprio maluccio

Azzurri, ultime orenel ritiro di Roma

Ultime ore in albergo per la nazionale azzurra: la cronaca della giornata