Un'ecomappa per scoprire le città ecosostenibili

  • AMBIENTE

Un'ecomappa interattiva per orientarsi nel lato green, più o meno nascosto delle città. La creata Greenpeace in occasione della giornata mondiale della Terra. Si tratta di una guida navigabile da computer e smartphone per trovare le aree verdi e i servizi di bike sharing più vicini, le colonnine di ricarica elettrica, i punti vendita di prodotti sfusi o usati, i mercati contadini e gli orti urbani. Ma anche per sapere quali aree della città sono collegate da piste ciclabili, se ci sono ciclofficine nel proprio quartiere, dove trovare fontanelle ed erogatori di acqua potabile, e orientarsi tra parchi, giardini e negozi di artigianato.

L’ecomappa di Greenpeace si trova al link ecomappa.greenpeace.it e include le prime nove città pilota: Roma, Milano, Napoli, Torino, Bologna, Palermo, Firenze, Lucca e Pisa. Tutti i punti delle mappe cittadine sono stati censiti e verificati da volontarie e volontari e verranno periodicamente aggiornati, grazie al continuo lavoro dei gruppi locali dell’associazione ambientalista e alle segnalazioni di tutti gli utenti che vorranno contribuire attivamente al progetto.

Il presupposto, dice Greenpeace è che oggi «4,2 miliardi di persone, cioè circa il 55% della popolazione mondiale, vive nelle città, centri nevralgici di molte attività economiche ma anche responsabili del 70% delle emissioni globali di gas serra. I lockdown imposti dalla pandemia di COVID-19 ci hanno portato a riconoscere la necessità di ripensare le nostre città, renderle più verdi e sostenibili», spiega Martina Borghi, portavoce del progetto Ecomappa di Greenpeace Italia.

 

Articoli Correlati

Giornata Mondiale AmbienteSu Sky il ministro Cingolani

Sky organizza assieme al Ministero della Transizione ecologica un incontro dedicato alla Giornata Mondiale dell’Ambiente

Guanti e mascherine in due spiagge su tre

Legambiente presenta i dati del dossier Beach Litter: sulle nostre spiagge c'è una media di 783 rifiuti ogni 100 metri lineari (di plastica nell’84% dei casi),

Il Wwf ha 60 anni e lancia l'sos biodiversità

Dalle battaglie iconiche per il panda all'allarme climatico