Dopo il no di Albertini spuntano Maldini e Ghisleri

Il no di Gabriele  Albertini a candidarsi sindaco di Milano pone il problema, per il Centrodestra, di cercare un altro candidato civico. Albertini prima di dire no ha fatto un endorsement per Fabio Minoli, direttore Comunicazioni e Affari istituzionali di Bayer Italia. Ci sono sondaggi in corso ma Minoli, pur apprezzato, non sembrerebbe riscuotere consensi tali da avallare il ‘consiglio’ dell’ex sindaco.  Si starebbero valutando per Milano anche altre piste, e adesso circolano pure i nomi di Paolo Maldini, storico difensore del Milan e ora direttore tecnico della squadra rossonera e della sondaggista Alessandra Ghisleri.

Tra le candidature emerse finora, dall'imprenditore Ruggiero al docente della Bocconi Dallocchio, dal rettore del Politecnico Ferruccio Resta al centrista Maurizio Lupi, è quest’ultimo ad essere il più alto nei sondaggi ma sconta il fatto di essere un politico. Lo schema che intende portare avanti l’alleanza sarebbe invece quello di una figura della società civile ma l’elenco dei disponibili che abbiano chances di vittoria non è lunghissimo, non è escluso che alla fine si possa convergere su Lupi.

Articoli Correlati

«Spostate la ciclabiledi corso Buenos Aires»

Per il 92% dei negozianti ha peggiorato il traffico

Fumata nera per LupiIl centrodestra punta sui civici

Rinviata la scelta del candidato per Milano

Distruggono bus per noiadenunciati 8 minori

Prima rubarono estintori per danneggiarlo