Torino a pezzi Ora c'è da aver paura

  • Anticipo di Serie A

Trentacinque punti. Con una partita ancora da recuperare, è vero. Ma sempre trentacinque punti sono. Pochi, pochissimi. E un'altra sconfitta contro un'avversaria diretta, lo Spezia che da questa sera è matematicamente salvo. Il Torino, giornata dopo giornata, oltre a far infuriare (e non poco) i suoi tifosi sta fornendo prestazioni imbarazzanti. L'ultima, per ora, contro i liguri. Quattro a uno e granata per l'ennesima volta a leccarsi le ferite. Parte forte lo Spezia colpendo un palo con un indemoniato Saponara (più errore dell'attaccante che sfortuna) al 18°. Lo stesso numero 23 si rifà con gli interessi un minuto dopo: passaggio di Agudelo che serve Saponara al limite, il trequartista si mette il pallone sul destro e calcia sul primo palo infilando Sirigu. Al 42° il raddoppio. Calcio di rigore per lo Spezia: pestone di Vojvoda su Pogeba e rigore trasformato da Nzola. Nella ripresa l'unica emozione per gli ospiti arriva grazie all'arbitro Orsato che giudica da rigore un intervento di Ferrer su Bremer. Trasforma Belotti al 55°. Poi più nulla. E lo Spezia va a segno ancora con Nzola al 74° e chiude i conti con Erlic all'84°. Il Torino oltre a far punti martedì sera nel recupero contro la Lazio deve tifare il già retrocesso Crotone impegnato in trasferta domani contro il Benevento bisognoso di punti. Gli stessi campani saranno loro ospiti domenica prossima. La speranza di salvarsi ancora c'è. Ma giocando così la paura è tanta.

METRO

Articoli Correlati
Anticipo di Serie A

Vincono Samp e GenoaIl Parma chiude ultimo

Negli anticipi dell'ultima giornata di serie A vincono Sampdoria e Genoa su Parma (ultimo) e Cagliari. 0-0 tra Crotone e Fiorentina
Anticipo di Serie A

La Roma vince il derbyLazio in Europa League

I giallorossi tornano a vincere una stracittadina condannando i biancocelesti a disputare l'Europa League, il prossimo anno. Decidono Mkhitaryan e Pedro.
Anticipo di Serie A

Juve quartaper una notte

La Juve batte l'Inter per 3-2 nell'anticipo delle 18 della 37°giornata. Decide la doppietta di Cuadrado. Espulsi Bentancur e Brozovic